Sondaggio, cresce il Pd: in calo M5S e Forza Italia

Continua a crescere il Pd, che guadagna un punto e si conferma primo partito nelle intenzioni di voto con oltre il 30 percento di consensi (30,5%). Ancora in calo invece il Movimento 5 Stelle, che perde piu’ di mezzo punto (-0,6%) e scende al 21,3 percento. Perde qualcosa anche Forza Italia (-0,3%), che segue al 21 percento. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’Istituto Ixe’ in esclusiva per Agora’ (Rai3).

Tra i partiti sotto la soglia del 5 percento, il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano registra un lieve calo (-0,2%) e si attesta al 4,6 percento. Pur diminuendo rispetto alla scorsa settimana, rimane ancora consistente la quota totale di indecisi e astenuti: nel cosiddetto ‘partito del non voto’, infatti, si identifica ancora il 40,5 percento degli italiani.

"Per la prima volta nei nostri sondaggi, il Pd va oltre il 30 percento e questo si deve molto all’effetto Renzi – ha osservato Roberto Weber, presidente Ixe’- Altro dato significativo e’ che il Movimento 5 Stelle cala per la quarta settimana di fila".

RENZI POLITICO DELL’ANNO Per più di un italiano su tre (34%) è Matteo Renzi il politico dell’anno. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’Istituto Ixè in esclusiva per Agorà (Rai3). Con un distacco di oltre 20 punti, seguono a pari merito il Capo dello Stato Giorgio Napolitano e Silvio Berlusconi (12%). A un punto di distanza Beppe Grillo (11%), mentre il premier Letta raccoglie l’8 percento di consensi. Chiude la classifica il senatore a vita Mario Monti (1%). "L’investimento su Renzi è forte – ha osservato Roberto Weber – Il dato di Grillo, che oggi raccoglie solo l’11 percento, dimostra che questo Paese consuma. Ciò significa che l’opportunità data al segretario del Pd è a scadenza".