Rifiuti Lazio, Santori: ‘Zingaretti ritiri AIA su Monti dell’Ortaccio’

“Lo scandalo rifiuti ogni giorno ci dà cattive nuove, credo che a questo punto sia chiarissimo che nel sistema Cerroni la vera vittima fossero i residenti della Valle Galeria. Con note, appelli e ordini del giorno ho invitato tutto il Consiglio Regionale a impegnare il Presidente Zingaretti a ritirare l’AIA su Monti dell’Ortaccio, firmata a suo tempo dal prefetto Sottile”, è quanto afferma il consigliere regionale Fabrizio Santori, componente della commissione Rifiuti, commentando le indagini in corso che hanno portato sul registro degli indagati anche l’allora commissario straordinario all’emergenza Rifiuti Sottile.

“I comitati di zona, i semplici cittadini, finanche consiglieri del territorio sono stati nel tempo minacciati di querela e anche smentiti per mezzo degli organi di stampa quando pubblicavano le evidenze della falda acquifera presente a Monti dell’Ortaccio. Oggi è stata resa in parte giustizia, ma la Valle Galeria non avrà pace finché non arriverà innanzitutto un riconoscimento sostanziale da parte della Regione Lazio di area ad elevato rischio di crisi ambientale in base all’art. 74 del D.Lgs 112/1998. Occorre in questo caso fugare poi ogni dubbio sulla trasparenza dell’azione politica e amministrativa, ritirando l’AIA che incombe ancora su Monti dell’Ortaccio e sui residenti della Valle Galeria”, conclude Santori.