Renzi in Kenya, ‘non ci piegheremo mai al terrorismo’

The Prime Minister of Italy Matteo Renzi looks on after an emergency European leaders meeting to discuss Europe's response to the Mediterranean migrants crisis at the European Council in Brussels on April 23, 2015. The EU will triple the funding of its search and rescue mission in the Mediterranean to help cope with an upsurge in migrants trying to reach Europe, German Chancellor Angela Merkel. AFP PHOTO/ THIERRY CHARLIER (Photo credit should read THIERRY CHARLIER/AFP/Getty Images)

"Non cammineremo mai nel buio, risponderemo con la luce della tolleranza e del dialogo. Andremo avanti con i nostri principi di identità. L’Italia vi resterà vicina". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel suo discorso agli studenti dell’Università di Nairobi, in Kenya, parlando della lotta al terrorismo.

"E’ un momento molto difficile – ha proseguito il premier -, ma ci sono molte opportunità. In questa crisi ci sono nuovi problemi, nuove sfide, il primo problema e’ il terrorismo: c’e’ una strategia chiara e terribile nella mente dei terroristi, scelgono gli obiettivi come un messaggio. Noi non ci piegheremo mai al terrorismo".

Nel corso del suo intervento, “i nuovi leader siete voi”, ha detto Renzi, “il mio augurio è che possiate diventare leader per guidare il vostro Paese verso una nuova dimensione, verso un nuovo futuro". "La nostra sfida – ha spiegato – è dare a voi una chance migliore". “Bisogna parlare al futuro e con il futuro. I politici sono il presente, ma la vera sfida e’ investire nelle nuove generazioni".

"Su Twitter siamo tutti follower, ma vi auguro di essere leader, di decidere il destino del vostro continente". "Potete investire nella vostra leadership, sia in politica che nella vita di ogni giorno", ha proseguito il premier, che ha poi citato Dante Alighieri, "un mio concittadino, che invitava le persone a diventare leader: ‘Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza’".

Renzi ha incontrato a Nairobi il presidente keniano, Uhuru Kenyatta. Al termine del colloquio il premier ha presenziato alla firma dell’accordo tra i governi di Kenya e Italia per la costruzione della diga Itare, nella provincia della Rift Valley, per cui l’appalto da 240 milioni di euro e’ stato vinto dalla societa’ ravennate Cmc.