RECOVERY FUND | Salvini: “Soldi subito, non nel 2021″. Scuole: “Riaprire al più presto, in sicurezza” [VIDEO]

“I fondi europei devono arrivare subito, non nel 2021”. “Gli italiani senza lavoro e senza stipendio non possono aspettare i tempi della burocrazia europea"

Secondo il leader della Lega, Matteo Salvini, “per aiutare davvero famiglie e imprese italiane, i fondi europei devono arrivare subito, non nel 2021 come previsto da Bruxelles, dopo l’approvazione del nuovo bilancio Ue”.

“Gli italiani senza lavoro e senza stipendio – conclude in una nota l’ex ministro dell’Interno – non possono aspettare i tempi della burocrazia europea”.

Al Senato durante il dibattito sul decreto Scuola su cui il governo ha posto la fiducia, Salvini ha detto: il ministro Azzolina “ha tutta la mia solidarieta’, e del gruppo che rappresento, per le minacce subite. Un conto e’ la critica politica e un conto sono le minacce e gli insulti che non hanno asilo politico ne’ dentro ne’ fuori quest’Aula”.

Detto questo, bisogna riaprire. “Ogni giorno che passa fa la differenza per le famiglie”.

“Non tutti possono permettersi una babysitter, non tutti possono contare sui nonni o su una casa con giardino”.

“Se non riaprite al piu’ presto in sicurezza le scuole siete complici del disastro del nostro Paese”.

“Se la maggioranza ritiene di avere un ministro di Giustizia non esattamente adeguato ma lo conferma, e altri ritengono lo stesso del ministro della Scuola, allora non sta facendo il bene del Paese. Liberate la scuola dal pregiudizio ideologico. Rimettiamo la scuola al centro”, ha concluso.