Radicali, Pannella attacca Bonino: ‘Pensa solo ai cazzi suoi’

"Ero affezionato. Certo che ero affezionato a Emma Bonino. Anche perché ci credevo anche". Così Marco Pannella, in una intervista a Repubblica, torna sul suo attacco alla storica compagna di partito. E il leader radicale ribadisce: "Ho detto che lei si comporta come se fosse fuori dal partito. Perché non la vediamo, non viene, non si consulta. Si è messa formalmente e istituzionalmente fuori. Detto brutalmente si fa i cazzi suoi. Ma io non espello nessuno, il Partito radicale non ha mai buttato fuori nessuno. Figuriamoci se lo faccio io con Emma. Comunque decida lei se sta ancora con i radicali o se è fuori. Ma è chiaro che non si sta in un partito come il nostro per corrispondenza", "noi l’abbiamo sempre fatta nominare. Da 30 anni abbiamo preferito dare il suo nome, invece, per esempio, del mio, e le abbiamo data fiducia per rappresentare le posizioni del partito. Ma lei da un po’ non ha nessun contatto umano e politico con noi. Non viene mai alle riunioni che facciamo sempre a mezzogiorno. Allora io dico che lei si comporta come se si fosse dimessa dal partito".

E aggiunge: "C’era un accordo politico in cui lei rappresentava il partito e per questo aveva il ministero. Le comunicano che non è più ministro e lei non dice una parola di critica contro questo comportamento, questo malcostume, che faceva fuori il partito e lei. Sa cosa vuoi dire questo? Che ha scelto il basso profilo per rimanere nel jet set della politica". E conclude: "Una telefonatina non cambierà la situazione. Posso farla, ma sono sicuro che non la troverei. Anche queste parole che scambio con lei sono un appello. E non è il primo che resterà inascoltato. Ma forse ha smesso d avere bisogno di me", "lei ha un tumore, io ne ho due e ho qualche anno in più. Ma è vero che abbiamo reagito in maniere diverse. Io sto qui, mi occupo del partito e delle sue idee. Lei fa il giro del mondo".

LA REPLICA "Non è un momento felice, evidente… Sono addolorata, ma non parlo", "andrò a parlare di questo alla radio? Forse", "quanta ingenerosità” . Così Emma Bonino in delle dichiarazioni raccolte da Repubblica a commento dell’attacco da parte del leader radicale Marco Pannella.