Perù, caccia dell’aviazione contro i trafficanti di droga

All’unanimità il parlamento peruviano ha adottato un disegno di legge che prevede il ricorso ai caccia dell’aviazione per intercettare e abbattere i velivoli utilizzati per il traffico di droga. La legge deve essere promulgata entro 15 giorni dal presidente Ollanta Humala per essere pienamente operativa.

Questa strategia di lotta al narcotraffico era stata avviata in collaborazione con gli Stati Uniti negli anni Novanta, ma poi sospesa nel 2001, quando un caccia peruviano aveva abbattuto per errore un piccolo aereo che trasportava dei missionari americani.

Il testo approvato ieri autorizza le forze dell’aviazione peruviana "ad abbattere gli aerei sui quali si hanno prove o sospetti ragionevoli della loro implicazione nel narcotraffico".

Secondo il relatore Carlos Tubino, tra i 600 e i mille velivoli di narcotrafficanti sorvolano ogni anno il Perù, provenienti per il 90% dalla Bolivia.