Patrizia D’Addario, ‘sogno di avere una famiglia tutta mia’

Patrizia D’Addario, intervistata da HardCelebrity.com pochi minuti dopo la fine della conferenza stampa di presentazione dell’Eros Porto 2014 – evento in cui D’Addario sarà ospite dello stand dell’amica sexy star Melany Moore -, dichiara: “Mi hanno presentato come l’amante del presidente Berlusconi? Non so nulla, non ho avuto modo di leggere o di informarmi. E’ da due giorni che sono in viaggio e, francamente, nemmeno mi interessa quello che è stato scritto o è stato detto dai media portoghesi. Se tutto questo serve per far vendere qualche copia in più che facciano pure come credono. Per il momento ho solo avuto modo di provare la grande ospitalità di questo popolo, di questa terra e la grande cortesia degli organizzatori della fiera che mi hanno gentilmente invitata”. 

Ci spieghi perché un personaggio mediatico come lei ha deciso di prendere parte ad una fiera erotica? 

“Ho accettato questo invito per fare una vera e propria provocazione, non certo per soldi. Specifico, comunque, che non farò spettacoli né mi spoglierò. Il porno e l’hard non sono i miei mondi e mai lo saranno, ma ho grande rispetto per i protagonisti ed i professionisti che vi lavorano. Voglio far capire alle gente che qui ci sono persone vere, capaci di grande umanità. Cosa che spesso manca nella vita di tutti i giorni. E mi creda quando le dico queste cose perché io sono l’esempio, chi ha cuore in questo mondo, spesso è destinato a soffrire…”. “I benpensanti parlano di prostituzione e di hard ma in realtà, nella vita di tutti i giorni, ho visto tante donne che sono state capaci di ridurre sul lastrico uomini, di portare via loro tutto ciò che avevano”.

Che aspettative ha nei confronti di questa fiera?

“In realtà nessuna. Io sono venuta qui solo perché sono stata invitata come ospite d’onore anche grazie alla mia amica Melany Moore. Con lei ci siamo conosciute durante una serata di beneficenza per un’associazione che si occupa di bambini maltrattati. Da questa kermesse non mi aspetto nulla anche perché, come ho più volte ribadito, non ho alcuna intenzione di fare porno o di intraprendere questa carriera. Non ho pregiudizi nei confronti di questo mondo e di tutti coloro che con massima dignità e professionalità vivono di questo. Dopo questi ultimi cinque anni nei quali non ho fatto altro che correre per tribunali, che sono diventati quasi una seconda casa, chiedo solo di poter lavorare, con tranquillità e serenità”. 

Quindi ci conferma che non la vedremo mai in una pellicola hard? Insomma non ripercorrerà le orme di Nadia Macrì &Co?

“Non sono una puritana, ho fatto anche un calendario e dei servizi fotografici glamour, ma il porno non è un mondo che mi appartiene. Non mi piace giudicare ma questo è quanto. Le dico, invece, che sapendo cucinare ed avendo molta passione mi piacerebbe poter condurre o lavorare in un programma televisivo di cucina”. “Ci tengo comunque a sottolineare che negli ultimi cinque anni mi sono occupata, in prima persona, di volontariato. Ed è anche grazie a questo percorso che ho trovato la serenità e la forza di andare avanti malgrado le avversità”.

Rocco Siffredi qualche tempo fa disse che Berlusconi sarebbe stato un perfetto “porno divo” …

“Preferisco non commentare frasi di questo tipo. Posso solo dire che ho un ottimo ricordo del Presidente e della sua persona. Come me è stato tirato dentro in questa brutta situazione della quale non voglio più parlare”.

Chiudiamo l’intervista con quest’ultima domanda: qual è il suo sogno nel cassetto?

“Chi mi conosce sa che sono una persona semplice e che in questo momento, oltre alle tante situazioni dure che sto affrontando, mi mancano gli affetti e la famiglia. Ci sono alcuni punti fermi della mia vita che sono venuti meno. Anche il fatto di non poter avere un compagno mi fa star male. Il mio sogno nel cassetto è quello di poter trovare una persona con la quale poter avere una famiglia tutta mia”.