Meteo, fine settimana caldissimo: arriva Caronte, oltre i 40 gradi

Caldo, anzi, caldissimo. Il fine settimana si preannuncia davvero hot. In arrivo, infatti, Caronte, ovvero l’ondata di caldo più intensa negli ultimi 30 anni. Roba da fare svenire la gente per strada, soprattutto gli anziani e le persone deboli di cuore. Caronte, un anticiclone a matrice subtropicale saharaiana, puntera’ verso la Sardegna e poi verso il Lazio e Roma: una lingua infuocata dall’entroterra algerino che ci farà restare senza fiato.

Mentre oggi sarà una giornata tipicamente estiva, già da domani, giovedì 25 luglio, le temperature saliranno sensibilmente. Prima le isole Maggiori e il centroSud raggiungeranno i 38°C, poi anche a Roma e Firenze, Bologna, mentre al nord i 35°C afosi verranno percepiti come 38. Ma sarà nel week end che Caronte farà sentire tutta la sua forza e pomperà calore a tutto andare. Saranno proprio quelli i giorni più caldi degli ultimi 30 anni.

Pensate: in molte regioni italiane il termometro andrà oltre i 40 gradi. 41°C in Puglia, Calabria, Sicilia, 42°C in Sardegna, poi si tocchera’ il record di 40°C Roma percepiti come 42. 39 a Firenze percepiti come 42, 39 a Bologna percepiti come 43, 36-38 sul resto del nord. E martedi’ la fiammata insistera’ al sud e Sicilia, qui con 44°C ad Agrigento. Giorni davvero di fuoco, dopo i quali al Nord arriveranno temporali e nubifragi, mentre al Centro Sud l’estate dovrebbe proseguire indisturbata.

Già oggi il caldo si fa sentire, ma da domani inizierà l’escalation che si fermerà solo martedì. Nelle prossime ore Roma dovrebbe arrivare a toccare i 36 gradi. 

LA FRUTTA ANTI-CALDO CHE ABBRONZA Dalle carote alle albicocche, dai meloni alle pesche fino ai cocomeri sono alcuni dei frutti in grado di garantire una tintarella naturale ma anche utili per difendere l’organismo dalle elevate temperature di questi giorni. Contro Caronte, il primo posto spetta alle carote che contengono 1200 microgrammi di vitamina A o quantita’ equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile; al secondo posto salgono i radicchi che ne hanno circa la meta’ mentre al terzo si posizionano le albicocche seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri e susine che presentano comunque contenuti elevati di vitamina A o caroteni. Antiossidanti naturali sono infatti le vitamine A, C ed E che, sottolinea la Coldiretti, sono contenute in abbondanza in frutta e verdura fresca che nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, riforniscono di vitamine, mantengono in efficienza l’apparato intestinale e si oppongono all’azione dei radicali liberi.