Legge elettorale, Berlusconi incontra Renzi: ecco cosa chiede il Cav

Ancora una volta Silvio Berlusconi ha incontrato Matteo Renzi a palazzo Chigi. L’incontro si è tenuto nel pomeriggio, intorno alle 17, anticipato di un’ora rispetto al programma, ed è durato circa un’ora e mezza. Al termine del faccia a faccia, il leader di Forza Italia ha lasciato palazzo Chigi in auto dall’uscita secondaria, senza rilasciare dichiarazioni, limitandosi a salutare i cronisti che hanno tentato di sapere come fosse andato il colloquio. 

Si sa, tuttavia, che il Cav e il presidente del Consiglio si sono riuniti per discutere della riforma della legge elettorale. La trattativa, infatti, va avanti. In gioco ci sono i ritocchi a quello che viene ormai definito “italicum 2”, la versione di legge elettorale messa a punto da Matteo Renzi e dalla maggioranza di governo nel vertice serale dell’altro ieri.

Secondo quanto è trapelato, Berlusconi chiede, tra le altre cose, di rialzare di un punto la soglia interna per i piccoli, portandola dal 3 per cento al 4 per cento. Altro oggetto della trattativa, il premio di maggioranza: Berlusconi chiede che vada alla coalizione e non alla lista.

SI RIUNISCE MINORANZA PD, C’E’ ANCHE D’ALEMA Intanto alla Camera dei Deputati, intorno alle 19, si è riunita la minoranza Pd, alla presenza di Massimo D’Alema, il quale ha confermato la sua partecipazione così come invece la sua assenza alla Direzione nazionale del partito prevista per questa sera, in seguito all’incontro di oggi tra il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. L’ex segretario del Pd Pierluigi Bersani, atteso anche lui alla riunione, ha preferito non confermare pubblicamente la sua presenza.