La pasta italiana è la più buona al mondo, spaghetti al pomodoro il piatto preferito

Sono dati che arrivano dai pastai di Aidepi, l'associazione degli industriali del dolce e della Pasta, in occasione della Giornata Mondiale della Pasta

25 ottobre, Giornata Mondiale della Pasta. La più amata dai consumatori di tutto il mondo? Gli spaghetti. E sono gli italiani il popolo che mangia più pasta in assoluto durante l’anno. La Dieta Mediterranea vede riso e pasta protagonisti e gli spaghetti al pomodoro restano un’icona che non si può battere. Lo spaghetto al pomodoro è il modo più semplice e sostenibile per festeggiare la Giornata Mondiale della Pasta, per questo il piatto è stato scelto come simbolo del World Pasta Day 2017.

Senza alcun dubbio la pasta italiana è la migliore al mondo per sapori, profumi e tenuta di cottura, grazie anche alla legge di purezza sulla pasta, normativa che da 50 anni ne stabilisce i parametri di qualità.

Gli italiani hanno consumato 23,5 kg di pasta pro capite nel 2016, davanti a Tunisia, Venezuela e Grecia. Sono dati che arrivano dai pastai di Aidepi, l’associazione degli industriali del dolce e della Pasta.

“La Pasta e’ un alimento semplice, ma estremamente difficile da produrre – ci tiene a sottolineare Riccardo Felicetti, presidente dei pastai di Aidepi – Aprire le porte dei nostri pastifici e’ il modo piu’ diretto per mostrare agli italiani tutta la passione, la sapienza e la ricerca che mettiamo nel riconoscere e selezionare i grani migliori, nel realizzare i 300 formati”. L’Italia si conferma comunque paese leader per la produzione (con 3,2 milioni di tonnellate precediamo Usa, Turchia e Brasile).