Italiani nel mondo, Circoli Pd esteri: partito chiarisca su voto online

"A una settimana dalle primarie del Pd chiediamo sia finalmente chiarito il diritto di voto online per gli italiani all’estero, come annunciato – senza conferme precise né indicazioni sulle modalità – qualche giorno fa". A chiederlo in una nota i rappresentanti del circolo del Pd all’estero, tra cui Francesco Cerasani (Pd Bruxelles), Roberto Stasi (Pd Londra) e Massimiliano Picciani (Pd Parigi).

"Le primarie – aggiungono – devono essere il biglietto da visita per un partito aperto, trasparente e vicino alle comunità sul territorio. Per gli italiani nel mondo il voto online è un mezzo fondamentale di partecipazione e vicinanza al destino dell’Italia, soprattutto per tanti giovani di nuova emigrazione in Paesi e città dove il Pd non è ancora presente. E’ altrettanto fondamentale ribadire pubblicamente la massima apertura e l’ammissione ai seggi per tutti i nostri connazionali presenti all’estero domenica prossima, indipendentemente dall’iscrizione Aire o dalla residenza abituale: è solo dalla partecipazione che può avviarsi un vero rinnovamento e un nuovo radicamento del Pd tra le comunità italiane nel mondo".