Italiani nel mondo, Billi (Lega): riprendere subito i corsi di italiano a Friburgo

“Il Consolato di Friburgo, con cui sono in contatto, ed il Ministero si sono già attivati per selezionare un nuovo ente che garantisca il servizio”

“Le lezioni dei corsi di italiano gestite dal Coascit (Comitato di assistenza scuole italiane) nella circoscrizione di Friburgo saranno sospese a partire dal 1 Gennaio 2019, quindi 1.500 studenti e oltre 15 insegnanti rimarranno a casa”. Lo dichiara l’on. Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier.

“Ho presentato pertanto una risoluzione in Commissione Esteri della Camera dei Deputati per impegnare il Governo a garantire la continuità delle attività didattiche in questa Circoscrizione al più presto, già a partire dal prossimo anno solare 2019”.

“La chiusura di questi corsi è dovuta al fatto che per il Coascit è iniziata una procedura fallimentare, a causa di irregolarità contabili riscontrate nella sua gestione dal Consolato d’Italia a Friburgo” spiega l’on. Billi “il Consolato di Friburgo, con cui sono in contatto, ed il Ministero si sono già attivati per selezionare un nuovo ente che garantisca il servizio”.

“In ragione dell’importanza della promozione della lingua e cultura italiana nel contesto locale, nonché a tutela dei docenti impiegati nei corsi, degli studenti e delle loro famiglie” conclude il deputato della Lega “appare quindi necessario sensibilizzare il Governo in merito alla riapertura di questi importanti corsi il prima possibile”.