Italiani all’estero, Sottosegretario Merlo: “La Carta d’identità elettronica arriva in Belgio e Polonia”

Sen. Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Esteri e presidente MAIE: “Continua senza sosta il lavoro che come Governo stiamo portando avanti a favore degli gli italiani all’estero, teso in particolare a migliorare i servizi consolari”

“Da oggi il sistema della Carta d’identità elettronica (CIE) arriva anche in Belgio e in Polonia. Gli italiani ivi residenti, dunque, potranno richiedere presso i rispettivi consolati la CIE, che – come mi piace ricordare spesso – non è semplicemente un documento di viaggio, ma anche uno strumento fondamentale per interagire con la pubblica amministrazione. Continua dunque senza sosta il lavoro che come Governo stiamo portando avanti a favore degli italiani all’estero, teso in particolare a migliorare i servizi consolari. Tutto il processo di digitalizzazione si sta svolgendo secondo i tempi prestabiliti, senza ritardi nonostante le non poche difficoltà legate alla pandemia. Per questo ringrazio tutti i lavoratori della nostra rete consolare, orgoglio italiano nel mondo. La Carta d’identità elettronica sarà disponibile entro l’anno per tutti i Paesi europei e in un prossimo futuro per i connazionali di tutto il mondo”. Lo dichiara il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, fondatore e presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero.