Italia tutta da scoprire, non solo Roma Venezia o Firenze

Dario Franceschini, ministri del Beni culturali, da Urbino ribadisce la necessità di “puntare sull’Italia come un grande museo diffuso". Non solo Roma, Venezia, Milano, Firenze. Lo Stivale è tutto da scoprire. E il governo deve fare in modo di agevolare il turismo e promuovere il nostro Paese come merita nel mondo.

Franceschini osserva che "i centri storici delle grandi città d’arte (Venezia, Firenze, ecc.) sono sempre più intasati di turisti, con visitatori dall’estero e dall’Italia in continuo aumento, mentre le piccole città d’arte, i borghi, i siti archeologici e i musei, se riescono a fare ‘sistema’, hanno grandi potenzialità di crescita".

Franceschini a Urbino ha firmato un Protocollo d’Intesa tra i Comuni di Urbino, Pesaro e Fano, finalizzato ad organizzare attività che possano attirare turisti da tutto il mondo, ad iniziare da un biglietto unico per i musei del territorio.

Il ministro spiega: “Quando un turista arriva in una città, gli interessa poco chi sia il proprietario del museo, se il Comune, lo Stato o altri. Gli interessa avere un’offerta moderna, una biglietteria integrata. E’ importante farlo in questa parte delle Marche, di straordinaria bellezza e con delle straordinarie potenzialità’ di crescita, soprattutto del turismo internazionale”.