Influenza aviaria, ministero Salute: adottate misure, lunedì Unità di Crisi

In relazione al focolaio di influenza aviaria verificatosi in un’azienda avicola in provincia di Ferrara, il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, "conferma che sono state adottate tutte le misure sanitarie necessarie per assicurare il controllo e l’eradicazione della malattia. In particolare e’ in corso l’abbattimento preventivo di tutti gli animali presenti nell’allevamento avicolo ed e’ stato disposto il blocco delle movimentazioni di tutti gli allevamenti presenti nel raggio di 10 km che comunque si sottolinea al momento non presentano segni di malattia".

Peraltro, aggiunge la nota, l’Italia "ha provveduto a notificare il focolaio di influenza aviaria sia all’Organizzazione Mondiale della Sanita’ Animale (Oie) a Parigi, sia alla Commissione Europea a Bruxelles, e le misure assunte sono state intraprese in stretta collaborazione con quest’ultima. La malattia rientra tra quelle che prevedono un indennizzo da parte dell’Unione Europea e dello Stato Italiano".

Lunedi’, fa sapere il ministero, si terra’ a Bologna una riunione dell’Unita’ di Crisi tra il ministero della Salute, la Regione Emilia Romagna, le Unita’ Sanitarie Locali (Usl) l’Istituto Zooprofilattico della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZS) e il Centro di referenza nazionale per l’influenza aviaria al fine di "monitorare la situazione e assumere eventuali, ulteriori, misure di prevenzione e sicurezza. Successivamente verra’ diffusa una nota sui risultati dell’Unita’ di crisi e sull’avanzamento delle attivita’ di verifica". Lorenzin segue "permanentemente" l’evolversi della situazione.