Immigrati, fra Lega e Ncd volano schiaffi

Volano schiaffi fra Lega Nord e Nuovo Centrodestra. Angelino Alfano, leader Ncd e ministro dell’Interno, non piace affatto a Matteo Salvini, che più volte lo ha descritto come “un uomo sbagliato nel momento sbagliato”. Il leader del Carroccio critica Alfano soprattutto per la sua “debole” lotta agli immigrati clandestini. Salvini ha infatti detto che la Lega non si siederà a un tavolo con il leader di Ncd Angelino Alfano.

Roberto Maroni, presidente leghista della Regione Lombardia, approva la linea di Salvini: “Io sono con il mio segretario, la linea è quella uscita dal congresso di domenica, che ha fatto chiarezza su alcune questioni”. Fra gli argomenti chiariti dal congresso, ha aggiunto c’è “la possibilità di aderire a una coalizione ma su temi concreti, come l’immigrazione, l’Europa e l’euro”. ”Quindi – ha concluso Maroni – la posizione di Salvini è giusta”.

Ncd non resta in silenzio e si fa sentire attraverso il proprio giornale online, L’Occidentale: “Due destre: Salvini che (stra)parla, Alfano che governa. Il segretario della Lega si e’ dato come missione quella di aggredire quotidianamente il ministro dell’Interno, che non essendo tipo da cadere nel trabocchetto della polemica fine a se stessa, preferisce occuparsi, seriamente, di problemi concreti: il rifinanziamento di Frontex e la revisione della strategia di sicurezza interna alla Ue. Matteo ‘No Euro’ rifiuta di sedersi al tavolo con ‘il papà di Mare Nostrum’, ma stia sereno: anche noi non vogliamo avere tra i commensali chi continua a strumentalizzare in modo becero ogni vita spezzata".

Intanto Salvini su Facebook scrive: "Altri 180 immigrati morti grazie a Mare Nostrum, operazione di sangue. Sono stati arrestati 5 scafisti per omicidio. E i politici che aiutano gli scafisti, non dovrebbero essere indagati anche loro?".

MERCOLEDI’ ALLA CAMERA Mercoledì 23 luglio, alle 15, presso la Sala Stampa della Camera, la Lega Nord presentera’ le nuove proposte per la sicurezza e l’immigrazione. Le iniziative saranno illustrate da Massimiliano Fedriga, capogruppo alla Camera e Nicola Molteni, vicecapogruppo. Presente anche Gian Marco Centinaio, capogruppo dei senatori del Carroccio. Prevista la partecipazione del segretario federale Matteo Salvini.