Euro 2016, Conte ai tifosi: ‘Stiamo uniti, forza Azzurri!’

Nazionale italiana già qualificata agli ottavi di finale, dopo la vittoria all’esordio contro i ‘diavoli rossi’ del Belgio e dopo l’1 a 0 contro la Svezia di Iba. Azzurri più tranquilli, insomma, per il momento. Ma Antonio Conte vuole vincere anche l’ultima partita del girone. Il ct azzurro non digerisce le sconfitte sul campo. E neanche quelle sugli spalti, a quanto pare.

Dopo la vittoria sulla Svezia, il commissario tecnico aveva rivolto un appello ai sostenitori della Nazionale: "Indossate la maglia azzurra allo stadio, uniti si vince". Oggi, sul suo profilo Facebook, il ct torna alla carica e spiega il motivo della sua richiesta. "Il calore e l’energia dei tifosi rappresentano uno dei fattori fondamentali per la carica e la motivazione della squadra. Gli azzurri sono i giocatori della Nazionale e tutti coloro che, partita dopo partita, la sostengono allo stadio come a casa – scrive Conte -. Vorrei che ci sentissimo uniti nell’indossare il colore azzurro che da sempre rappresenta un segno di forte identita’. Tutti Uniti! Forza Azzurri!".

L’azzurro Emanuele Giaccherini, uscendo dal ritiro azzurro per le ore di liberta’ concesse dal ct Conte dopo la vittoria di ieri sulla Svezia e la seduta della mattinata, ha detto: “Siamo felici per il primo posto, era un grande obiettivo. Dove possiamo arrivare? Guardiamo gara dopo gara, la prossima sarà contro l’Irlanda. Vorremmo vincere e consolidare il primato e solo dopo penseremo agli ottavi vedendo chi ci toccherà". "I giudizi su di noi non sono stati dei più positivi, ma fa parte del gioco ed anche questo è il bello del calcio, cioè poter smentire alcune opinioni".

SHARE RECORD CON L’ITALIA Ascolti ancora alle stelle per gli azzurri di Antonio Conte: l’Italia si e’ fermata ieri pomeriggio per guardare Italia-Svezia, seguita da circa 14 milioni di spettatori in tv e da record anche sul web, con oltre 1,1 milioni di smartphone, tablet e computer collegati con l’app Rai, risultato che fa del match l’evento live piu’ seguito nella storia di Internet in Italia.