Emergenza immigrati, Salvini (Lega): Alfano ministro sbagliato nel momento sbagliato

“Il ministro Alfano è la persona sbagliata, al posto sbagliato, nel momento sbagliato”. Il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, intervenendo a 24 Mattino su Radio 24, boccia l’operato del ministro dell’Interno sull’ennesima emergenza immigrati.

“Guardiamo quello che fanno gli spagnoli, i francesi, gli australiani. Tu curi, aiuti, soccorri, poi giri la prua, la poppa e rispedisci indietro. Il ministro Alfano dice che ci sono 600mila nordafricani pronti a partire. Li ospita a casa sua? Dove pensiamo che ci sia posto? Usiamoli là i soldi. Preferisco costruire una scuola in Libia, che spendere i soldi per mandarli in vacanza in giro per l’Italia, poi scappano dopo due giorni e diventano clandestini ed alimentano la criminalità”.

Matteo Salvini conclude il suo intervento criticando inoltre l’uso delle navi militari: “in tutto il mondo l’esercito serve per difendere i cittadini dai clandestini, in Italia serve per andarli a prendere. L’operazione Mare Nostrum costa dieci milioni al mese, è normale che gli italiani spendano 10 milioni al mese per farsi invadere?”.