Ecco il Natale dei Vip, in vacanza si va a Capodanno

Natale con i tuoi, Capodanno, forse, con chi vuoi. Ben 48 milioni di italiani, secondo Federalberghi, resteranno a casa, soprattutto a causa della crisi, ma anche per scelta. Vip e personaggi del mondo dello spettacolo che faranno? Molti non intendono rinunciare a una vacanza, ma c’e’ anche chi preferisce il relax assoluto. La tendenza e’ vigilia e 25 rigorosamente con i propri cari. E poi, chi riesce, qualche giorno fuori. ”Noi abbiamo prenotato per andare a Zanzibar, in Tanzania”, racconta Stefano D’Orazio, ex Pooh, oggi tra i piu’ prolifici autori di musical. Spiagge bianchissime, lo spettacolo delle maree che si ritirano ogni sei ore (svelando le meraviglie dei fondali marini) e tanto sole, dunque. ”Il problema – precisa – e’ che pero’ mi stanno per partire un paio di lavori abbastanza impegnativi, per cui non vorrei dover rimanere ‘in zona’ a vedere che succede. E mia moglie e’ arrabbiatissima, perche’ non e’ detto che riusciremo ad andare”.

In partenza anche Greg e Lillo, il duo comico protagonista al cinema di ”Un Natale stupefacente”, ma che (solo) per le vacanze si separa. ”Andro’ cinque giorni a Dublino con mia moglie a Capodanno”, racconta Greg. ”Con mia moglie invece – dice Lillo – abbiamo comprato una casetta di campagna vicino a Saturnia. Ce la consegnano proprio in questi giorni, per cui andremo li’, ma a lavorare perche’ c’e’ da mettere a posto tutto, portare mobili. Ci consoleremo con le terme, che sono proprio li’ vicino. Insomma – ironizza – fatica, ma anche un po’ di vacanza da ‘anziani’ nelle acque calde”.

Natale e Capodanno in famiglia, tra Roma e Brescia, per Ambra Angiolini. ”Qui il fatto stupefacente e’ che per qualche giorno riesco a vedere i miei parenti – dice -. Ci sono sempre meno occasioni, quindi da tradizione il Natale della mia famiglia e’ di stare assolutamente buoni a casa. La ‘follia’ che facciamo e’ di stare al minimo indispensabile”.

Vacanze fuori? ”Ma che siamo matti? – incalza ridendo Paolo Calabrese – Oggi sono a Roma, domani saro’ a Lugano, poi a Ferrara: vado avanti cosi’ da tre mesi per la tournèe. Per cui io a Natale sto a casa e mi godo il panettone, i torroni, i miei quattro figli che urlano, i parenti che litigano. E la storia di Babbo Natale che porta i regali. Pero’ un desiderio ce l’ho: almeno una volta l’anno devo andare a sciare sulle Dolomiti, altrimenti sto male. Quest’anno a Natale non posso, speriamo di recuperare piu’ avanti”.

Ci riesce invece Giorgio Borghetti, in partenza con il figlio per le piste, speriamo, innevate dell’Appennino centrale, ”tra Abruzzo ed Emilia Romagna”. Vacanze tradizionali, con parenti e amici a casa, invece per Alda D’Eusanio, mentre la prende con filosofia Paola Minaccioni che per le sue vacanze prevede: ”Running, tanto correre, per smaltire le abbuffate. Per fortuna – dice – il bello del Natale e’ che dura un giorno solo. Ti svegli il 26 ed e’ gia tutto passato”.

Spariranno, dicono, invece il 27 dicembre Rossella Brescia e Luciano Cannito. ”Noi siamo sempre quelli dell’ultimo momento – ammettono – Vedremo che occasioni troviamo”. ”Io adoro la montagna – aggiunge Cannito – Ma Rossella non scia, quindi si va sempre e solo al mare. Montagna addio!”. ”Ah si – incalza lei – io vivrei con le infradito ai piedi. La montagna, meglio d’estate”.

Attraversera’ invece tutta l’Italia, da nord a sud, Pippo Baudo. ”Io quest’ansia per le vacanze non l’ho mai capita – dice – E’ una specie di comandamento, sembra che a un certo punto tutti dobbiamo partire e tutti insieme per forza”. E allora in viaggio, si’, ma tra i luoghi del cuore. ”Andro’ prima a Milano, a trovare i miei due nipoti gemelli, Nicolas e Nicole – conclude – E poi l’ultimo dell’anno saro’ nella mia Sicilia”.