Comites, Ricky Filosa (MAIE): eletti all’estero Pd come bambini dell’asilo, spettacolo esilarante

“Osservare come gli esponenti del Partito Democratico oltre confine litighino pubblicamente fra loro come bambini dell’asilo è davvero divertentissimo”. Così Ricky Filosa, coordinatore del MAIE in Centro America, che continua: “Claudio Micheloni, senatore Pd, presidente del Comitato per le questioni degli italiani all’estero al Senato, tira le orecchie a Eugenio Marino, responsabile del Pd nel mondo, colpevole – a suo dire – di guardare con troppo ottimismo ai primi dati che giungono in relazione al rinnovo dei Comites; ma tira le orecchie anche a parte del suo partito e persino al governo, che colpevolmente avrebbero organizzato le elezioni dei Comites nel peggior modo possibile. Poi ci sono i deputati del Pd che se la prendono con Micheloni e lo accusano di sollevare troppe polemiche inutili rispetto al tema Comites. Sempre gli eletti dem alla Camera se la prendono poi con il governo, guidato dal proprio segretario, perché nella legge di stabilità sono previsti tagli a patronati e enti gestori (due organismi colore rosso comunista), qualcosa di inaccettabile secondo Garavini, Porta e compagni. Insomma, uno spettacolo increscioso, per un verso, ma, converrete con me, davvero esilarante per un altro”.