Casini, ‘il Terzo Polo è finito: ora bisogna schierarsi’

WCENTER 0SMKCCUAIG Foto Roberto Monaldo / LaPresse 22-10-2012 Roma Politica Trasmissione tv "Porta a Porta" Nella foto Pier Ferdinando Casini Photo Roberto Monaldo / LaPresse 22-10-2012 Rome (Italy) Tv program "Porta a Porta" In the photo Pier Ferdinando Casini

Pier Ferdinando Casini, intervenendo a "La Telefonata” di Maurizio Belpietro, su Canale 5, si è detto convinto che il Terzo Polo è ormai storia: “Il Terzo Polo è finito, ora bisogna schierarsi". Parole che sono destinate a cambiare gli equilibri della politica italiana.

Commentando le dichiarazioni di ieri di Mario Monti, Casini ha spiegato come "smentiscano che la societa’ civile sia migliore dei politici di professione". Per il leader dell’Udc "e’ inutile sognare, la Dc non puo’ tornare". E sulla decadenza di Berlusconi, ha ribadito: "Il voto resti segreto".

Riferendosi agli attacchi lanciati dall’ex premier ed ex leader di Scelta Civica Mario Monti verso l’esecutivo delle larghe intese: “C’è una doppia morale, quando si è a palazzo Chigi si chiede lealtà assoluta, quando governa Letta lo si seppellisce di epiteti, questi sono vecchi giochini politici, non so se si praticano all’Università, io ho sostenuto Monti pagando tutti i prezzi politici ed elettorali, perché allora credevo fosse indispensabile, come oggi credo sia indispensabile sostenere il governo Letta".

Ancora sulla decadenza di Berlusconi: “In termini teorici sono a favore del voto palese", "ma devo riconoscere che il Senato prevede il voto segreto e non è solo un voto sulla legge Severino, è un voto che poi si applica a una persona. A tutela del regolamento è difficile ipotizzare una cosa diversa dal voto segreto".