Argentina, minaccia terroristica per i centri commerciali a Buenos Aires

Le autorita’ argentine stanno investigando su un warning lanciato dall’intelligence su una possibile minaccia contro i centri commerciali. A questo proposito, preventivamente, sono state prese alcune misure di sicurezza tese a scongiurare rischi di attentato, anche se al momento "non ci sono elementi che destano particolare allarme", ha affermato il segretario alla Sicurezza Sergio Berni, il quale ha aggiunto che l’Agenzia federale d’intelligence ha ricevuto il 27 ottobre informazioni su una ipotetica minaccia terroristica.

Gli 007 di Buenos Aires si sono confrontati con i loro omologhi internazionali – tra cui gli israeliani del Mossad e gli statunitensi della Cia -. Al termine dei colloqui, non sono emerse particolari criticita’, ma si e’ deciso lo stesso di intraprendere azioni contro possibili minacce.

"Si tratta di una decisione dettata dal buonsenso", ha sottolineato Berni, che non ha voluto fornire dettagli sulle indagini, appellandosi al segreto di Stato. "Vogliamo – ha detto il segretario alla Sicurezza – trasmettere calma alla popolazione".

L’alert e’ stato reso noto dopo che sui social media e’ circolato un presunto comunicato dal ministero per la Sicurezza argentino, in cui si avvisava la polizia federale riguardo a una minaccia rivolta ai centri commerciali Abasto e Unicenter di Buenos Aires.