Alpe di Siusi, l’altopiano tra i più vasti e pittoreschi d’Europa (FOTO)

Passata l’estate, l’Alpe di Siusi, in provincia di Bolzano, è una meta ideale per trascorrere fra settembre e ottobre giornate di vacanza attiva e ritemprante e per tuffarsi nelle tradizioni e nella vita autentica di questo straordinario altopiano, fra i più vasti e pittoreschi d’Europa.

La tradizionale festa della transumanza – Il gioioso corteo di pastori e bestiame bardato di fiori sfilerà il 3 ottobre sull’Alpe di Siusi e a Castelrotto. In programma mercatini, musica e piatti gustosi. La transumanza, che si ripropone inalterata ai nostri giorni dalla notte dei tempi, è un immancabile appuntamento per chi desidera tuffarsi negli usi e costumi locali. Alle 10 in punto, le strade dell’Alpe di Siusi fino a Compaccio saranno invase dai circa 250 bovini e dalle loro guide. Sarà un assalto allegro e colorato: ad ogni mucca verranno applicati copricapi fioriti e campanacci scelti con cura, e l’esemplare più bello farà bella mostra di sé indossando l’addobbo più importante. Non mancheranno l’esibizione della banda musicale del paese e il mercato contadino. Ad accompagnare il tutto, gustose specialità della cucina locale. E il giorno dopo, 4 ottobre, sarà Fiè allo Sciliar a riproporre la tradizione della transumanza quando il bestiame farà ritorno dalla Malga Tuff in valle. Corredata di corone di fiori e campanacci questa mandria multicolore composta da circa 120 animali arriverà verso mezzogiorno a Fiè allo Sciliar dove la festa continuerà.

I mercati contadini – In vacanza sull’Alpe di Siusi si può approfittare per fare una visita ai mercati contadini settimanali a Castelrotto (ogni venerdì), Siusi (ogni martedì) e Fiè allo Sciliar (al sabato). Offrono prodotti freschi e naturali provenienti direttamente dai masi: frutta e verdura, erbe e spezie, uova di allevamento all’aperto, formaggio, miele, succhi e sciroppi. Ospiti e abitanti potranno assaggiare alcune specialità della cucina rurale.

I concerti dello Stradivari Summit – Dal 3 all’11 ottobre, una settimana di concerti, molto particolari perché eseguiti con i migliori strumenti a corda del mondo, quelli creati dal liutaio cremonese Antonio Giacomo Stradivari che assicurano una perfezione nel suono, il cui segreto non è mai stato scoperto.E’ lo Stradivari Summit, chiamato anche “Il vertice dei migliori strumenti a corda del mondo”.

Il rito dei Törggelen – Con l’avanzare dell’autunno ricominciano le passeggiate tra i masi dove degustare castagne e vino novello, oltre ai piatti tipici dei contadini di montagna, a base di speck, formaggi, saporiti Kaminwürz e Schüttelbrot. Fino al 2 novembre è possibile usufruire della Card Dolomiti Supersummer che consente il libero accesso a 100 impianti di risalita delle Dolomiti.