‘Renzi e Marino #sgommate’, anche Fabrizio Santori in piazza con Salvini

“Amici, dopo le elezioni del Quirinale che hanno portato all’elezione di Mattarella quale Presidente della Repubblica, forse qualcosa nel centrodestra si è mosso. Anzi crediamo che dall’asfalto che ha sommerso un centrodestra da tempo in crisi, qualcosa possa rinascere proprio da questa sconfitta. Ci interessa oggi creare un polo alternativo alla sinistra, che sappia valorizzare le idee della destra in una coalizione più ampia”. Inizia così l’editoriale firmato da Fabrizio Santori, consigliere della Regione Lazio, e inviato a iscritti e simpatizzanti attraverso la sua ultima newslist.

“E proprio contro il ‘renzismo’ delle promesse non mantenute, degli annunci ogni volta ripetuti, della sovranità nazionale calpestata, credo occorra muoversi e iniziare a fare qualcosa. Il 28 Febbraio in Piazza del Popolo Matteo Salvini ha indetto una manifestazione contro il governo Renzi: si tratta di un’iniziativa forte e che vede il nostro plauso, perché si tratta anche di un tentativo concreto di riaggregare un mondo disperso e disorientato.Una manifestazione indetta da Salvini, leader indubbiamente carismatico che ha saputo intercettare un mondo senza più una casa, quello della destra appunto, alla quale però aderiranno anche altre sigle, associazioni, comuni cittadini che, pur non avendo mai aderito alla Lega Nord, ne condividono lo spirito, il significato e anche la speranza. Tra questi anche Giorgia Meloni, altra figura di spicco in questo centrodestra”.

“Di Salvini – prosegue Santori – certamente condividiamo le posizioni assunte sulle questioni inerenti l’immigrazione clandestina, contro la riforma Fornero, per una nuova proposta fiscale che sappia ridare fiducia e vigore alla nostra economia e quindi alle famiglie. Se sarà un progetto in grado di rappresentare la voglia di identità, di Sovranità e quindi anche le battaglie storiche del centrodestra sarà solo il tempo a dircelo. Da parte nostra vogliamo solo riaggregare una coalizione che manca nel panorama nazionale, vogliamo pensare di sconfiggere l’ipocrisia della sinistra e di un personaggio, il premier Renzi, che a forza riesce a rappresentare il nuovo e la quotidianità degli italiani, mai eletto da nessuno, entrato a Palazzo Chigi con una manovra di vecchissima politica”.

“Crediamo che il 28 febbraio possa rappresentare quindi una data utile per fare questo e quindi, con entusiasmo ma soprattutto con tanta speranza, aderiremo. Spero che anche Te vorrai essere dei nostri, per provare a ritornare a vedere la Politica in maniera entusiastica e con un occhio al futuro. Può essere, questa sì, veramente la volta buona, per pensare di dare forza al nostro modo di lavorare con un centrodestra finalmente rinato e in grado di essere rappresentativo”.

Santori ricorda che l’appuntamento è per sabato 28 febbraio alle ore 14.30: “Ci vediamo in Piazza del Popolo angolo Via del Corso. Saremo sotto dei palloncini tricolori e lo striscione ‘Renzi e Marino #Sgommate’. Alle 15 ci sposteremo in piazza verso il palco, comunque potrai trovarci facilmente seguendo i palloncini tricolori. Grazie sempre per la tua fiducia – conclude Fabrizio -, il mio impegno va avanti al servizio della gente, con umiltà e soprattutto quotidianamente”.