Venezia: tutti i numeri della Mostra

I selezionatori hanno visionato 3470 opere di cui 1534 lungometraggi e 1936 cortometraggi. I nuovi lungometraggi sono 54, di cui 52 in prima mondiale e 2 in prima internazionale cosi’ suddivisi: in Venezia 70 (Concorso) 20, di cui 19 in prima mondiale e 1 in prima internazionale; fuori Concorso: 17 di cui 16 in prima mondiale (fra i quali 7 documentari) e 1 in prima internazionale (piu’ 4 corto/mediometraggi). In Orizzonti ci sono 17 film, tutti in prima mondiale, come i 14 cortometraggi di Orizzonti. Venezia Classici ha in programma 29 lungometraggi restaurati, e nove documentari. Sono 33 i Paesi rappresentati dai film della Selezione ufficiale. I piu’ presenti sono l’Italia con 21 film e gli Stati Uniti, a quota 19. Tra gli altri Paesi con piu’ opere ci sono la Francia con 12 film, il Regno Unito con sette, la Germania e il Giappone (cinque).

Nella selezione inoltre ci sono 3 registi premi Oscar, Hayao Miyazaki, Errol Morris e Andrzej Wajda; 3 registi vincitori del Leone d’Oro (Gianni Amelio, Kim Ki-duk, Tsai Ming-liang), due registi vincitori del Leone d’oro alla Carriera (Hayao Miyazaki, Andrzej Wajda) e tre registi vincitori del Leone d’Argento (Philippe Garrel, Terry Gilliam, Kim Ki-duk) Undici registi partecipano per la prima volta al Concorso della Mostra: Merzak Allouache, Alexandros Avranas, John Curran, Emma Dante, Xavier Dolan, James Franco, David Gordon Green, Philip Groning, Peter Landesman, Errol Morris, Gianfranco Rosi. Sono due i registi in Concorso con un’opera prima (Emma Dante, Peter Landesman); uno in gara con un’opera seconda (Alexandros Avranas) e uno con un’opera terza (Jonathan Glazer) Due documentari per la prima volta sono in Concorso: Sacro GRA di Gianfranco Rosi e The Unknown Known: the Life and Times of Donald Rumsfeld di Errol Morris. Sono in 3d sia il film d’apertura, Gravity (Fuori Concorso) di Alfondo Cuaron con Sandra Bullock e George Clooney (28 agosto) che quello di chiusura, Amazonia (Fuori Concorso – Documentari) di Thierry Ragobert, proiettato il 7 settembre in Sala Grande al termine della cerimonia di premiazione. Per il progetto speciale Venezia 70 – Future Reloaded, creato in omaggio ai 70 anni della Mostra, 70 registi di tutto il mondo sono stati invitati a realizzare un cortometraggio di durata compresa fra 60 e 90 secondi, in totale liberta’ creativa.

Fra gli autori che hanno partecipato ci sono Bernardo Bertolucci, Paul Schrader, Apichatpong Weerasethakul, Abbas Kiarostami, Monte Hellman, Walter Salles, Catherine Breillat, Julio Bressane, Antonio Capuano e Rama Burshtein Infine, dopo il debutto dell’anno scontro, torna anche per questa 70a edizione, una sala ‘virtuale’ collocata sul web e dedicata alla sezione Orizzonti. Avra’ una platea con una capienza massima per ogni visione di 500 posti, cui si accedera’ con un biglietto di 4 euro. Le proiezioni si terranno in streaming, in contemporanea con le presentazioni ufficiali dei film al Lido.