Vacanze in Corsica, tra fitness e relax (FOTO e VIDEO)

C’è la Corsica dei mille chilometri di costa, ricca di spiagge e calette che talvolta sembrano rubate alla Polinesia: c’è poi la Corsica interna, una catena "alpina" in mezzo al Mediterraneo, con il monte Cinto che supera i 2700 metri. Insomma, un mondo più che un’isola, con tradizioni e addirittura idiomi diversi soprattutto tra Est e Ovest.

Una storia antica e oltremodo interessante, con località che meritano una visita come Bastia, Ajaccio o la Cité di Calvi, ricca di vestigia che il passato tumultuoso della città ha lasciato in eredità ai suoi abitanti, e ancora i forti genovesi di Matra, di Girolata e di Saint-Florent. Impossibile, poi, non percorrere la cinta dei bastioni di Porto Vecchio, eredità dell’architettura ligure. Ma La Corsica è soprattutto un paradiso per chi ama la vacanza sportiva.

Acque cristalline, immense spiagge di sabbia fine, piccole calette deserte o falesie granitiche popolate da uccelli marini, su oltre 1000 chilometri di coste, la Corsica offre una varietà di paesaggi marini unici nel Mediterraneo. Anche in piena estate, non è raro trovare una caletta tranquilla in cui tuffarsi, pescare o semplicemente rinfrescarsi. Con una variante di fresca bellezza: la Corsica vanta alcuni siti straordinari dove fare il bagno nel fiume. Nel massiccio di Bavella, esistono numerose e belle piscine naturali, laghetti dove è delizioso fare il bagno, soprattutto quando il caldo è insopportabile come nel magnifico Purcaraccia, un ruscello nel comune di Quenza.

Chi tiene alla forma fisica? – Il paddle boarding è lo sport del momento, viene direttamente dal Pacifico e ha preso piede nell’isola, nella zona di Ajaccio, a Farinole. Un lungo board, tipo di lunga tavola di surf ed una pagaia e l’emozione di fare surf tra le onde. Gita, passeggiata costiera, surf o tragitti sportivi di lunga distanza: ciascuno trova suo modo di praticare il paddle. Uno sport molto accessibile con una dimensione fitness eccezionale, tanto che il paddle è ormai un must femminile della forma smagliante.

Surf e windsurf sono una tradizione e trovano nelle spiagge ancora selvagge di Calvi e Isola Rossa i loro punti chiave. E il kitesurf trionfa a la Tonara, a Bonifacio nella baia di Ventilegne, battuta dal libeccio che soffia, quasi ininterrotto, a circa 15-25 nodi, ideale per sfrecciare tra cielo e mare trascinati dal vento. Aléria è invece la meta privilegiata di chi ama il kayak, che trova il suo posto ideale alla foce del Tavignano, il secondo fiume della Corsica, che si getta nel mare accanto alla spiaggia e lambisce le coste dell’antica capitale romana dell’isola.

Paradisi subacquei – E veniamo agli sport subacquei: una volta arrivati al Parco Marino Internazionale delle isole Lavezzi, pinne, maschera e tubo basteranno per scoprire un universo sottomarino caratterizzato da una fauna e da una flora colorata,rara e fascinosa. Studiato da numerosi scienziati, questo patrimonio ospita dal 1982 numerose specie di pesci protetti, che tra l’altro non temono più gli uomini e che circondano i sommozzatori accompagnandoli durante queste straordinarie immersioni.

Autenticità, bellezza ma anche storia, questi sono gli ingredienti che si possono trovare nelle profondità dinanzi alla marina di Santa Severa, a 25 km a nord di Bastia. Da un lato un’acqua limpida, dall’altro le montagne che sovrastano il porto di Porticciolo che scendono fino al mare lungo una quindicina di baie che circondano la marina. Quando ci si immerge, la ricchezza dei fondali regala delle belle sorprese. Le immersioni alla scoperta dei relitti della Seconda guerra mondiale sono una specialità del centro.

Jogging e trail – Paesaggi incantevoli e un sacco di itinerari a piedi, percorrendo sentieri segnalati tra monti e mare, tra i più suggestivi del mondo. Il trail che è uno sport molto diffuso nel Centro Corsica si articola intorno a tre grosse competizioni estive: il Restonica trail, la Via Romana e il periplo dell’Arche. Queste gare richiedono una preparazione atletica specifica e una perfetta forma fisica perché vengono organizzate su un terreno eterogeneo e montuoso e per questo particolarmente apprezzato dagli sportivi .

Gastronomia originale e squisita – Dopo tutte queste fatiche ci si deve ristorare: la cucina corsica è assolutamente degna di nota, a cominciare dalla famosa salumeria corsa, con il prisuttu, squisito prosciutto essiccato per 18 mesi, il ficatellu, salsiccia di fegato saporitissima. Sulla costa pesce freschissimo e frutti di mare, un mix originale di coquillage francese e di tradizioni toscaneggianti: vi consigliamo la murena grigliata, le sarde farcite, le aragoste del golfo di Saint Florent.