UCRAINA | L’italiano a Odessa: “Supermarket affollati, ma senza panico”

"In questo frangente la diplomazia italiana ha dimostrato un alto livello di professionalità. Innanzitutto la nostra Ambasciata a Kiev é rimasta in sede con tutto il personale (a differenza di altri Paesi), offrendo un servizio costante”

Ugo Polett, imprenditore italiano, fondatore e direttore dell’Odessa Journal, su Facebook scrive: “Quello che sembrava insensato e improbabile é successo. La Russia ha attaccato. Abbiamo sentito scoppi di bombe intorno alle 5 del mattino. Sono girate notizie di uno sbarco al porto di Odessa, ma presto smentite. La gente sta affollando i supermercati per fare provviste extra, ma senza panico”.

“In questo frangente – osserva Poletti – la diplomazia italiana ha dimostrato un alto livello di professionalità. Innanzitutto la nostra Ambasciata a Kiev é rimasta in sede con tutto il personale (a differenza di altri Paesi), offrendo un servizio costante”. “La Farnesina – prosegue – ha mappato gli italiani residenti e ha creato un punto di raccolta con un responsabile in caso di emergenza. La comunità italiana si tiene in costante contatto. Per il momento – conclude – ci raccomandano di stare in casa”.