Turismo, salvare la Sardegna riscoprendo l’entroterra

Tappeti in sughero che sembrano di velluto e grandi cesti, appartenuti un tempo ai contadini, che si trasformano in poltrone. Svela tutte le sorprese del design sardo l’esposizione in corso al Sardegna Store di via XX Settembre 21, a Roma, lanciata ieri nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Luigi Crisponi, assessore regionale della Sardegna per Turismo, Artigianato e Commercio, Renzo Soro vicepresidente Bai e Delegato all’Area Turismo e Ospitalità, e Ivan Stomeo, il presidente di Borghi Autentici d’Italia, promotrice dell’evento che prevede un programma ricco di eventi fino al 17 dicembre 2013.

Durante la conferenza è stato lanciato il Piano delle Strategie Sardegna, finalizzato a valorizzare l’entroterra di un’isola troppo spesso conosciuta solamente per le sue coste. Dalle ore 16.00 alle 19.30 si sono susseguite una serie di attività volte alla descrizione di questa nuova forma di turismo che la Sardegna propone con lo scopo di espandere le aree conosciute e non ancora largamente apprezzate di questa magnifica regione italiana e che non siano legate prettamente al turismo estivo.

E’ stato proiettato il documentario “L’anima dei borghi” introdotto da Ivan Stomeo, Presidente BAI. Hanno partecipato inoltre il Professor Carlo Felice Casula e lo scrittore e paesologo Franco Arminio. L’evento si è concluso con la degustazione di prodotti tipici sardi.