Sondaggio: Pd primo partito. Poi M5S e Lega

Per l’ultimo sondaggio realizzato da Datamedia Ricerche, per Il Tempo, il partito di maggioranza continua a scendere nelle intenzioni di voto: il Partito Democratico, per questa ultima rilevazione scende di un altro -0,3% passando dal 35,9% al 35,6%. Continua a crescere invece nelle intenzioni di voto la Lega Nord che con un leggero aumento, pari allo 0,1%, arriva a quota 15% consolidandosi come terza forza politica.

Stessa tendenza per il Movimento 5 Stelle che, con un +0,3% arriva poco sotto il 21% fermandosi al 20,7% e confermandosi secondo partito nelle intenzioni di voto.

Rimane stabile al 12,4% Forza Italia. Leggeri aumenti si registrano per Fratelli d’Italia – An che con un +0,1% arriva a quota 4% e per Sel che con un +0,2% arriva al 4,1%. Scende invece di un -0,2% Area Popolare (Ncd-Udc) che in una settimana passa dal 2,4% al 2,2% (-0,2%). Continua ad aumentare il dato sull’astensionismo che passa dal 33,1% al 33,2% (+0,1%). Scende invece di un -0,1% il dato sugli indecisi (dal 17,5% al 17,4%) così come il dato sulle schede bianche, dal 2,1% al 2%.

IL PREMIER Si e’ stabilizzata da diverse settimane al 36% la fiducia degli italiani nel premier, Matteo Renzi, mentre quella nel governo, dopo alcune settimane di flessione, torna a quota 30%. È quanto emerge dal sondaggio settimanale per Agora’ (Raitre) dell’Istituto Ixe’ di Roberto Weber.

FIDUCIA La maggioranza degli italiani (51%) non ha apprezzato la scelta di Renzi di porre alla Camera la fiducia sulla legge elettorale. Il dato emerge da un sondaggio Ixè per Agorà (Raitre), secondo il quale il 32% apprezza invece la decisione del premier.

EXPO Secondo un sondaggio Ixè per Agorà (Raitre), il 52% ha fiducia nella riuscita di Expo 2015, che domani verrà inaugurata a Milano. Da segnalare, tuttavia, che il 33% teme attentati durante la manifestazione.

PD NON E’ DI SINISTRA Secondo un sondaggio Ixè per Agorà (Raitre), il 55% degli elettori italiani giudica il Pd di sinistra, il 21% lo considera un partito di centro, il 13% di destra. Diverse le percentuali tra gli elettori di Renzi: secondo il 67%, infatti, il Partito Democratico ha un’identità di sinistra, mentre il 20% lo colloca al centro. Solo il 3% lo giudica di destra.

SINDACATO MORTO Per il 69% degli intervistati di un sondaggio Ixe’ per Agora’ (Raitre), il sindacato oggi non rappresenta piu’ i lavoratori e le loro esigenze. Il 22%, invece, continua ad avere fiducia nel ruolo di rappresentanza delle sigle sindacali.