Se l’Italia ferma la fuga dei cervelli

Hanno fatto una lunga e prestigiosa esperienza di ricerca all’estero – negli Usa e in Canada – e ora sono tornati in Italia con il cofinanziamento del Miur del progetto "Rientro dei cervelli" e del programma Giovani ricercatori "Rita Levi Montalcini".

Serena Carra, Ciro Cecconi, Anna Cipriani e Giulia Curia sono stati chiamati dall’Università di Modena e Reggio Emilia che ha offerto loro la cattedra di professore associato.

"Queste chiamate – spiega il rettore Angelo O. Andrisano – si inseriscono in una strategia perseguita dal nostro ateneo di fungere da polo di attrazione per studiosi che hanno passato lunghi periodi di formazione e ricerca all’estero e che portano, quindi, un importante contributo alle potenzialità didattiche e scientifiche dell’ateneo. Uno degli obiettivi che mi sono tracciato durante il mio mandato è di favorire la valorizzazione di giovani e validi ricercatori, nonché di promuovere un efficace processo di internazionalizzazione. Questi nuovi docenti hanno al loro attivo un’intensa produzione scientifica, solidi legami con alcune delle più importanti istituzioni accademiche e centri di ricerca stranieri, che ci auguriamo possano essere ulteriormente coltivati con le attività che avranno modo di condurre presso di noi".