Scuse ufficiali della città di New Orleans per il linciaggio di 11 italiani avvenuto il 14 marzo 1891

Armando Varricchio, Ambasciatore d’Italia negli States, ha sottolineato "la forte soddisfazione delle istituzioni italiane per un gesto che contribuisce a sanare una ferita aperta da 128 anni”

LaToya Cantrell, Sindaco di New Orleans, ha emanato nelle scorse ore un proclama (“proclamation”) contenente le scuse ufficiali della città per il drammatico linciaggio di 11 immigrati italiani avvenuto il 14 marzo 1891.

La Farnesina fa sapere che alla cerimonia di lettura del proclama, avvenuta presso la sede dell’American Italian Cultural Center di New Orleans, erano presenti il Sindaco Cantrell ed il Console Generale d’Italia a Houston, Federico Ciattaglia.

L’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Armando Varricchio, in questa importante occasione ha ringraziato l’Order Sons and Daughters of Italy per l’impegno costante profuso per raggiungere questo importante traguardo. Il diplomatico ha poi voluto sottolineare “la forte soddisfazione delle istituzioni italiane per un gesto che contribuisce a sanare una ferita aperta da 128 anni. La comunità italo-americana – ha evidenziato Varricchio in conclusione – ha contribuito a plasmare la cultura e la storia di New Orleans, della Louisiana e di tutti gli USA ed al progresso di questo grande Paese”.