Roma, sit in M5S in Campidoglio: ‘fuori la mafia dallo Stato’

Un centinaio di attivisti del Movimento 5 stelle si sono riuniti nel piazzale antistante il Campidoglio per il sit in ‘convocato’ dai parlamentari grillini. Mentre deputati e senatori cinquestelle fanno il loro ingresso nel Palazzo per irrompere nella seduta del Consiglio comunale, dalla piazza si leva il coro "Fuori la mafia dallo Stato", uno degli slogan più gettonati del movimento di Grillo.

"Anno 2013: A Roma dopo le elezioni, si e’ badato accuratamente a tener fuori da ogni ruolo importante l’unica forza politica onesta: il MoVimento 5 Stelle, attorno al quale il sistema della spartizione criminale dei partiti ha creato una ‘rete di sicurezza’ affinche’ non avesse l’opportunita’ di incidere. Il risultato di tale spartizione e’ un’Assemblea Capitolina con Presidente e Vicepresidente che oggi devono andarsene". Lo scrivono sul blog di Beppe Grillo i portavoce M5S in Parlamento, Regione Lazio e Consiglio comunale di Roma, in un post dal titolo ‘Il M5S chiede la Presidenza dell’Assemblea Capitolina #RiprendiamociRoma’.

I parlamentari grillini lanciano un avvertimento al Comune: “Non vi azzardate a riprovarci con le spartizioni. Non vi azzardate a lasciare fuori l’onestà. Non vi azzardate ad eleggere altri corrotti”. Il MoVimento 5 Stelle chiede quindi la Presidenza dell’Assemblea Capitolina, perché “solo l’onestà può salvare la Capitale del Paese”.