Roma, ‘piovono sassi’: sos degli inquilini, ‘pronti a incatenarci su tetto’

"La situazione sta peggiorando. Stamattina abbiamo richiamato i vigili del fuoco perche’ a causa del vento sono caduti altri sassi oltre la recinzione di sicurezza che hanno messo e c’e’ una tegola pericolante. Se non avremo risposte a breve dal Campidoglio inizieremo azioni di protesta per far sentire la nostra voce: siamo pronti a bloccare il traffico su viale Venezia Giulia e a incatenarci sul tetto".

A lanciare il nuovo allarme sulle condizioni dello stabile di viale della Venezia Giulia che ospita case popolari del Comune di Roma e’ Massimiliano Presti, uno degli inquilini. "Stamattina e’ venuto un geometra del Comune per effettuare delle verifiche, ma ci ha detto che serve del tempo per pianificare gli interventi – aggiunge Presti – ma non si puo’ aspettare troppo, con le piogge e il vento dell’inverno qui cade tutto". E un ragazzo di 18 anni che abita nel palazzo accanto racconta di essere rimasto ferito a un braccio per la caduta di una parte di intonaco.

"Stavo citofonando a un mio amico ieri pomeriggio e all’improvviso si e’ staccato un pezzo del balcone – dice Silverio Di Selva – sono stato trasportato dal 118 all’ospedale Vannini dove mi hanno dimesso con sette giorni di prognosi per una contusione al braccio. In giornata andro’ dai carabinieri a sporgere denuncia".