Riforme, Toti (Fi): manteniamo il patto col Pd

Giovanni Toti, consigliere politico di Silvio Berlusconi, intervistato da Radio anch’io, a proposito di legge elettorale, dichiara: “Siamo convinti che la riforma elettorale debba essere approvata, anche perche’ siamo al terzo governo non eletto dai cittadini e credo che prima o poi si debba andare a votare con le nuove regole".

Detto questo, "fare alcuni rilievi sulla legge elettorale non significa che noi vogliamo sfilarci". "I tempi dell’approvazione delle legge elettorale non mi appassionano particolarmente perche’ vorrei – ha aggiunto il consigliere di Berlusconi – che si possano fare tutte le riforme programmate. Posso dire che Berlusconi nell’incontro con Renzi ha confermato che siamo un partito riformista e continueremo ad appoggiare il percorso delle riforme e l’accordo del Nazareno".

Rispondendo alla domanda se Fi intenda chiedere l’abbassamento della soglia di sbarramento nella riforma elettorale nell’ipotesi di un calo di consensi, Toti ha detto: “Alle Europee non arriveremo terzi perche’ abbiamo il nostro leader in campo. Questo tema e’ un tema che non c’è”-

A proposito del caso Bonaiuti: “All’interno di Forza Italia siamo molto sereni, ma preoccupati per la condizione giudiziaria di Silvio Berlusconi dovuta ad una sentenza ingiusta. Le scelte di Bonaiuti sono un problema personale. Non dimentichiamo che e’ stato eletto con una lista bloccata con i voti di Berlusconi. La smetta quindi di saltellare da un partito all’altro, ma questo e’ anche un problema piu’ generale".