Repubblica Dominicana, italiani per il libro

Dal 19 settembre al 2 ottobre, a Santo Domingo, si svolgerà la XIX Feria Internacional del Libro Santo Domingo 2016. E in occasione di questo importante avvenimento, undici intellettuali provenienti dall’America Latina, Stati Uniti e Europa  prenderanno parte al ‘Ciclo de Conferencias Especiales’ che accompagnerà la fiera. L’appuntamento letterario di Santo Domingo vedrà la partecipazione di centinaia di espositori nazionali e stranieri e sarà dedicato alla poetessa Salomé Ureña.

Il ministro della Cultura del Paese caraibico, Pedro Verges, ha dato istruzioni, affinchè la XIX edizione della rassegna letteraria si accentri sul libro e sugli apporti della letteratura nello sviluppo della cultura dominicana. Nel ‘Ciclo de Conferencias Especiales’ parteciperanno scrittori di undici nazionalità differenti, tra i quali gli italiani Danilo Madera, Maria Antonietta Ferro e Marina Bianchi. Il ciclo delle conferenze si aprirà il 20 settembre con l’intellettuale spagnolo Ignacio Arellano Ayuso con ‘La España del Quijote’, la prima italiana si avrà invece il 22, con Danilo Madera che presenterà ‘El violinista de la medianoche: un acercamiento a la cuentistica del escritor dominicano Pedro Peix’. Il 26 settembre invece sarà la volta di Maria Antonietta Ferro con una dissertazione su ‘La batalla del cuento corto: desde la teoria del cuento corto de Edgar Allan Poe hasta el microcuento en America Latina’. La conclusione del ciclo sarà a carico dell’italiana Marina Bianchi, il 30 settembre, al Auditorio del Museo de Arte Moderno con ‘Ironia y heterodoxia en España, del Siglo de Oro al siglo XX: Cervantes versus Gil de Biedma’.