Renzi, “fiducia al Pd per continuare a spingere l’Italia in avanti” [VIDEO]

Tra l’inconcludenza dei 5stelle e il populismo delle destre, per Renzi non c’è altra soluzione: per continuare a costruire una Italia più forte e moderna, bisogna votare Pd. Ovviamente.

Matteo Renzi, con un gruppo di giovani studenti dem sul treno del Pd

Matteo Renzi nella sua ultima newslist guarda già alle prossime sfide elettorali. “Ora il bivio è chiaro: si continua a andare avanti o si torna indietro? La sfida tutto sommato è semplice: se pensate che l’Italia stia meglio di quattro anni fa, date fiducia al Pd“.

Al contrario, “se avete voglia di tornare ai tempi dello spread e della crisi occupazionale, invece avete l’imbarazzo della scelta”.

“Ieri – prosegue il segretario del Pd – ho illustrato sinteticamente le nostre tesi sull’Europa, chiedendo agli altri di fare altrettanto. Risposte non pervenute, ovviamente. Del resto, come fanno a rispondere?”.

Ed ecco l’analisi dell’ex presidente del Consiglio: quelli del Movimento 5 Stelle, osserva Renzi, “chiedono un referendum per uscire dall’Euro come hanno ufficialmente detto in TV dalla Gruber qualche sera fa. Referendum nel quale peraltro – ha detto la loro rappresentante in trasmissione Castelli – non sanno che cosa votare, se votare sì o votare no. Immagino già la campagna elettorale pentastellata: ‘Amico del Blog, sull’uscita dall’Euro vota e fai votare ‘Non so'”.

“E Salvini che dice? La sua idea dell’Europa è quella di sei mesi fa targata Marine Le Pen o è quella di Berlusconi targata Angela Merkel? Le due non sembrano compatibili, (almeno) uno dei due sta prendendo in giro gli italiani”.

Insomma, per Renzi non c’è altra soluzione, per continuare a costruire una Italia più forte e moderna, che votare Pd. Ovviamente.

Intanto l’ex premier è tornato da poco da un tour di quasi 10mila chilometri fatto in treno. Su Facebook pubblica un breve video “che dice molto per tutti noi. Grazie del vostro impegno!”, scrive sul social, “è stato bellissimo condividere con voi idee e proposte. Il viaggio però inizia adesso. E lo faremo insieme per continuare a spingere l’Italia avanti – conclude – e non lasciarla a chi vorrebbe riportarla indietro”.