Regno Unito, bufera scandalo pedofilia su ex premier Heath: spunta una vittima

Si allarga a macchia d’olio lo scandalo pedofilia che nel Regno Unito ha colpito il defunto premier conservatore Sir Edward Heath. Secondo la Bbc, quattro forze di polizia, fra cui Scotland Yard, hanno avviato indagini sulle infamanti accuse di abusi su bambini rivolte contro il noto politico scomparso nel 2005. Questo mentre dalle pagine del Daily Mirror spunta un uomo che afferma di essere stato stuprato quando aveva 12 anni dal leader dei Tory nella decade 1965-75. Di ora in ora la portata dello scandalo aumenta.

Oltre alla polizia di Londra e quella del Kent, stanno lavorando al caso gli agenti di Jersey, in un filone riguardante abusi compiuti sull’isola, e quelli del Wiltshire, contea dove viveva Heath, che hanno ricevuto diverse chiamate da parte di potenziali vittime. E’ proprio da questa forza di polizia che e’ stata innescata la ‘miccia’ di tutta la vicenda: secondo la testimonianza di un ex ispettore sarebbero state ‘insabbiate’ le accuse di pedofilia rivolte all’ex primo ministro negli anni Novanta, proteggendo di fatto il politico da uno scandalo che sarebbe stato dirompente e avrebbe infangato, per sempre, la sua immagine. Ora pero’ il clima e’ del tutto cambiato e dopo le rivelazioni su Jimmy Savile, volto noto della Bbc smascherato post mortem come un implacabile e impunito pedofilo seriale, nessun personaggio influente del passato e’ piu’ al sicuro dalle diverse indagini avviate nel Paese.

Come la cosiddetta ‘Operation Midland’ – condotta da Scotland Yard contro il presunto network di pedofili in cui alcuni vip negli anni Settanta e Ottanta potevano contare su un gruppo di bambini e ragazzini messi a loro disposizione – che ora riguardera’ anche l’ex premier. Le vere o presunte vittime, a differenza del passato, non esitano a farsi avanti. Come l’uomo che in un’intervista esclusiva al Mirror ha raccontato un episodio che sarebbe avvenuto nel 1961, quando Heath (destinato a diventare leader dei Tory nel ’65 e primo ministro nel 1970) era un influente deputato. E racconta d’aver subito abusi sessuali dal politico in un appartamento di Londra, ma di essere stato indotto a tacere dagli assistenti sociali quando all’epoca svelo’ la violenza. Altre accuse a Heath arrivano dal deputato laburista Tom Watson.

"Nel 2012 ho ricevuto informazioni su accuse di abusi sessuali rivolte a Edward Heath", ha detto, aggiungendo di aver avvertito la polizia che si era impegnata ad indagare. Secondo Watson, si deve lanciare un’inchiesta nazionale che coinvolga le varie forze di polizia del Paese. E intanto la fondazione dedicata alla memoria di Sir Heath cerca di difenderlo, affermando che le accuse non hanno fondamento.