Regionali Calabria, Storace (La Destra): la rivincita è Wanda Ferro

"La rivincita e’ nella forza di una donna, Wanda Ferro, candidata del centrodestra alla presidenza della regione Calabria. La botta di Reggio, il capoluogo, e’ stata brutta, con la vittoria del centrosinistra al 61 per cento". Lo scrive il leader de La Destra, Francesco Storace, sul sito del partito.

"Con i grillini bloccati al 2 e mezzo per cento – aggiunge – e ovviamente senza la Lega, il centrodestra si e’ fermato al 27 per cento. Male i partiti tradizionali della coalizione reggina, Fi all’8, Ncd al 3 e Fratelli d’Italia – che pure aveva organizzato anche un corteo bello e partecipato nei giorni scorsi – all’1 per cento. Troppo strano per crederci, ed e’ evidente che si e’ trattato solo di una elezione locale. E forse non e’ un male che si sia svolta prima di quella regionale, serve a prendere le misure. Ho sentito al telefono Wanda Ferro, molto lucida nell’analisi del voto della citta’ di Reggio e sulla prevalenza di "lotte locali". Alla regione sara’ un’altra musica, anche perche’ il centrodestra e’ riuscito a mettere in campo una candidatura alla presidenza di assoluto valore, su cui tutti scommettono per la rivincita".

"Le liste che sostengono Wanda Ferro – prosegue Storace – sono ricche di esponenti ad alto potenziale di consenso e c’e’ solo da lottare fino al 23 novembre, quando si riapriranno le urne per decidere il nuovo governatore di una regione che ha diritto alla speranza. Il lavoro e’ la prima emergenza da affrontare per sottrarre tantissimi giovani al miraggio della malavita o al triste destino della fuga dalla propria terra. E poi, la buona politica. Con un coraggio da invidiare, Wanda Ferro ha detto no a Udc e Ncd nella coalizione regionale. Ha lanciato cosi’ un messaggio chiarissimo alla regione tutta: non c’e’ spazio per una specie di asta politica, in cui ci si vende alla migliore offerta. No, non ci sono trenta denari a disposizione. La politica va moralizzata, e la determinazione di questa donna ci fa ben sperare per il risultato finale. La stessa debacle grillina induca a riflettere chi non vuole la sinistra al governo della regione: l’alternativa netta, pulita e forte, passa per Wanda Ferro, ogni altro voto e’ davvero sprecato".