Pandemia e Green Pass condannano le sale da gioco: cosa sta succedendo?

Cosa sta accadendo realmente al mondo dei casino terrestri? Abbiamo cercato di spiegarlo nelle prossime righe. Vediamo di cosa si tratta

La pandemia non accenna a fare vittime, anche nel settore del business. Non è di certo una notizia che uno dei settori che più di altri sta accusando lo stato di emergenza perenne è quello dei casino terrestri.

Infatti, finché rimangono attive le limitazioni e l’obbligo di green pass, risulta ancora più difficile garantire un normale accesso a luoghi di divertimento. Ciò si traduce in risultati decisamente negativi sia per le slot nei bar e nelle sale, che per le Videolottery.

Cosa sta accadendo realmente al mondo dei casino terrestri? Abbiamo cercato di spiegarlo nelle prossime righe. Vediamo di cosa si tratta.

Cosa sta succedendo ai casino terrestri?

Partiamo da un fatto: c’è stata una riduzione sostenuta in termini di spesa lorda nel settore del gioco d’azzardo. Inoltre, per la prima volta dal momento della riapertura, il numero di Awp attive risulta essere inferiore rispetto al precedente.


Per quanto riguarda le videolottery, anche qui la situazione non è di certo delle migliori. Per le videolottery, la spesa lorda è diminuita decisamente di meno ma siamo ancora lontani dai livelli pre-pandemia.

Ciò è determinato da una serie di aspetti che sono sotto gli occhi di tutti. Ancora oggi ci sono delle restrizioni che condizionano l’attività di gioco e questa situazione si prolungherà almeno fino alla fine di marzo, momento in cui dovrebbe venir meno lo stato di emergenza, salvo ulteriori rinvii.

Insomma, senza soffermarci troppo sui numeri, sembra che giocare a slot machine e video slot sia sempre più difficile. I luoghi fisici sono praticamente inaccessibili e il numero diminuisce ogni giorno che passa.

Come fare, quindi, per continuare a divertirsi? Oggigiorno, l’intrattenimento si è definitivamente spostato online. Negli ultimi anni, un numero impressionante di casino non AAMS affidabili ha progressivamente affiancato quelli licenziati ADM.

Questo nuovo fenomeno si sta sempre più diffondendo in Italia e registra un discreto successo tra le migliaia di giocatori che popolano il Bel Paese. Si tratta di siti web che non sono regolamentati dall’ADM ma non per questo da reputare piattaforme fraudolente oppure non affidabili.

Infatti, nella maggior parte dei casi, i casino non AAMS sono affidabili perché dotati di concessioni rilasciate da enti come il governo di Curacao oppure di Malta. Anche in questo caso, ottenere un’autorizzazione non è sicuramente un gioco da ragazzi, perché devono essere rispettati dei parametri severi, soprattutto in termini di protezione dei dati personali degli utenti registrati.

I casino non AAMS sono un’ottima alternativa perché consentono di accedere a palinsesti ricchi di giochi e di categorie come slot machine, giochi da tavolo, slot con jackpot e giochi di caisno dal vivo. Tuttavia, il loro elemento di maggiore attrazione per gli utenti si traduce nel bonus di benvenuto che spesso e volentieri è decisamente superiore rispetto alle promozioni che potresti trovare su qualsiasi piattaforma regolamentata in Italia.

Il nostro consiglio, tuttavia, non è quello di affidarsi alla cieca a queste piattaforme ma di valutare le opzioni che risultano essere più sicure attingendo anche dalle recensioni degli utenti che troverai sul internet.