Nuove tasse in arrivo con il governo giallorosso?

Per risollevare questo Paese servono politiche liberali, riduzioni di tasse, tagli alla burocrazia, infrastrutture e riforme alla giustizia

Il governo che sta per nascere potrebbe essere un governo spostato molto a sinistra. Infatti, già si parla di “ridistribuzione” dei soldi e di tasse di vario tipo. Se ciò rispondesse a verità, il problema ci sarebbe e sarebbe molto evidente.

Gli ultimi governi hanno aumentato la spesa pubblica in assistenzialismo. Basti ricordare il sussidio di 80 euro che è stato elargito dal governo presieduto da Matteo Renzi ed il reddito di cittadinanza del governo giallo-verde, cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle. Dunque, con una politica più di sinistra, la spesa pubblica aumenta.

Questo, unito ai vincoli imposti dall’Unione Europea, creerebbe molti problemi alla produzione, al commercio ed ai consumi. Invece, per risollevare questo Paese servono politiche liberali, riduzioni di tasse, tagli alla burocrazia, infrastrutture e riforme alla giustizia. Un governo come quello che sta per nascere sarebbe in grado di fare queste cose? Avere certi dubbi è lecito.

Insomma, sull’orizzonte del nostro futuro potrebbero levarsi nuvole nere. L’auspicio è che i fatti smentiscano certe previsioni, anche se sembra che esse possano trovare conferma nei prossimi mesi.