Meteo, notte di San Silvestro tranquilla: ma poi torna il maltempo

Ultime piogge e temporali stanno colpendo il Sud e la Sicilia, ma la notte di San Silvestro si preannuncia più tranquilla. Una nuova intensa perturbazione, poi, giungerà al Centro-Nord da giovedì, e nel week-end e’ atteso un potente guasto del tempo, tantissima neve sulle Alpi, fino in pianura in Piemonte e a Torino.

Sono ancora in corso piogge e temporali al Sud in particolare su Puglia, Basilicata e Calabria, residue piogge stanno interessando invece la Campania, mentre forti temporali toccano la Sicilia soprattutto orientale ionica e la Calabria.

Le piogge si attenueranno solo dalla sera e dalla notte, mentre su tutte le altre regioni il clima sarà tranquillo, un po’ freddo sulla Valpadana e sulle Alpi. Ma, dopo la tregua di Capodanno, una forte perturbazione raggiungerà il Centro-Nord da giovedì con tanta neve sulle Alpi a 600 metri, e a quote basse fino in pianura in Piemonte e mista neve fino a Torino.

Questo primo peggioramento sarà solo una avvisaglia di un più potente guasto generale del tempo in sede mediterranea nel fine settimana, operato da un vasto vortice ciclonico atlantico che invierà verso Centro-Nord, Sardegna e Campania una violenta perturbazione, capace di scaricare importanti quantitativi di pioggia e e di neve sulle Alpi a 500 metri, fino a 80 centimetri di neve fresca in 24 ore. La neve cadrà anche in pianura in Piemonte fino a Torino. Temporali colpiranno Liguria, Toscana, Lazio e Roma fino alla Campania e Napoli. Il maltempo continuerà domenica, mentre per il giorno della Befana attendiamo un calo delle temperature e ultime precipitazioni al Sud.