Manovra, Rosato (Pd): “Dalla maggioranza di governo atteggiamento fascista”

“Di Maio rivedrà la norma sull’Ires? Dovrà fare una legge. Salvini? E’ furbo, distoglie l’attenzione dai suoi disastri con pane e nutella. Stia attento a non ingrassare troppo”

Ettore Rosato, deputato del Partito Democratico e vicepresidente della Camera, parlando a Radio Cusano Campus ha commentato quanto accaduto nella notte in Commissione Bilancio e la manovra che verrà votata alla Camera.

Mai successo. “Non è mai accaduto quello che abbiamo vissuto in queste ore. La manovra non l’ha scritto il Parlamento, non l’ha neanche letta. Pensiamo l’abbia scritto il Governo, forse altri, ed ha messo la fiducia sia al Senato che alla Camera senza possibilità di discussione. Se l’avesse fatto il PD? Noi abbiamo avuto l’occupazione dell’aula per molto meno. Abbiamo sempre applicato e regole, loro le hanno stracciate. Io non me la sento di fare come i grillini, saltando sui banchi del Governo ed occupare il tetto di Montecitorio. È un atteggiamento fascista che non ci appartiene. Stanno strappando la Costituzione, applicando poi il contrario di quello che dicevano. Hanno negato la diretta web perché si vergognano di quanto stanno facendo”.

Il problema, più che la forma sono i contenuti. “Ieri gli uffici tecnici hanno detto che è una manovra che aumenta le tasse, che non favorisce lo sviluppo, che taglia gli investimenti pubblici, non contiene le promesse. Non è il PD a fare queste valutazioni. Sono i tecnici dell’ufficio del bilancio. I numeri parlano chiaro, gli investimenti pubblici sono stati cambiati. Purtroppo o vedranno gli italiani. Quando aumenta la pressione fiscale diminuisce il lavoro, diminuiscono gli investimenti. L’operazione sulle pensioni poi è vergognosa con il bollo sulle indicizzazioni”.

Laura Castelli e l’Ires. “Laura Castelli vuole tassare i profitti delle associazioni no profit? Lo ha detto anche in maniera imbarazzante il Ministro Tria. I cosiddetti utili delle società no profit sono obbligatoriamente reinvestiti. Di fatto lo stato tassa la carità. Poi Di Maio, come sempre, dice che risolverà. Per farlo però serve una norma, non basta un tweet o un comunicato stampa. Il Governo si sta scontrando con la dura realtà”.

Salvini nutella ed arancino. “Salvini è furbo. Per distogliere l’attenzione dalle sue incapacità devìa l’attenzione su pane e nutella e sull’arancino. L’attenzione mediatica viene spostata su questo. Lui lo fa apposta. Qualcuno gli ha spiegato che è meglio parlare della nutella piuttosto che spiegare della flat tax che non c’è, dell’ires o del mancato smantellamento della Fornero. Un ministro dell’interno del genere l’Italia non l’aveva mai avuto, senza segni istituzionali e con un guardaroba fatto delle maglie delle forze di polizia che indossa in ogni occasione in maniera imbarazzante. Auguri a Salvini, spero non ingrassi troppo”.