INPS, un miliardo di euro per i 400mila pensionati italiani all’estero

L'assegno medio mensile è di 245 euro. L'Europa è il primo continente di destinazione degli italiani, con oltre 210mila assegni "vigenti"

Sono circa 400mila i pensionati italiani all’estero secondo l’INPS. Connazionali residenti in 160 Stati diversi, titolari di 245mila pensioni di vecchiaia, 133mila assegni ai superstiti e poco più di 14mila trattamenti di invalidità. E’ il Sole 24 Ore a fare il punto della situazione.

Sempre secondo i dati INPS aggiornati a inizio 2018, risulta che è l’Europa il primo continente di destinazione degli italiani, con oltre 210mila assegni “vigenti”, seguita dall’America settentrionale (poco più di 90mila trattamenti), con l’Oceania in terza posizione (46mila pensioni) e l’America del Sud in quarta (38mila). Il resto si divide tra Asia, Africa e America Centrale.

L’assegno medio mensile è di 245 euro. Un importo bassissimo, perché la maggior parte dei beneficiari ha lavorato pochi anni in patria prima di varcare i confini nazionali.

Le pensioni pagate all’estero hanno un importo totale che supera il miliardo di euro.