Maltempo, Delrio: sì a deroga patto di stabilità

Il capo della Protezione civile Franco Gabrielli e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio si sono riuniti nella prefettura di Milano per un vertice straordinario sull’emergenza maltempo. Insieme a loro il prefetto Francesco Paolo Tronca, il governatore lombardo Roberto Maroni e i sindaci delle città capoluogo, tra cui i primi cittadini di Milano e Varese, Giuliano Pisapia e Attilio Fontana. Intanto lo stesso Delrio ha assicurato che il governo metterà in atto un "grande piano nazionale" sul rischio idrogeologico, "almeno – ha aggiunto – potremo dire che abbiamo fatto davvero tutto il possibile per proteggere un territorio tanto fragile come il nostro. Siamo vicini alle famiglie delle vittime e cerchiamo di affrontare al nostro meglio fragilità enormi dal punto di vista idrogeologico. Ci troviamo a dover recuperare 30 anni di ritardo".

 Il sottosegretario ha assicurato che "il Patto di stabilità non sarà un problema per chi ha subito eventi catastrofici come il terremoto o eventi drammatici come le alluvioni. I sindaci sappiano che non ci devono essere timori per gli investimenti per la sicurezza. Il 2015 potrà essere affrontato da questi sindaci con molta più serenità", ha detto Delrio spiegando che "il governo sta mettendo a punto in questi giorni l’emendamento da inserire nella Legge di Stabilità". In concreti, il governo si impegna ad "abbattere più del 70 per cento del patto di stabilità" per i comuni. Intanto continua il maltempo, ma sono i colpi di coda di questa perturbazione che ha causato disastri e vittime. Da mercoledì su gran parte d’Italia è tornato il sole. In serata il tempo inizierà a migliorare su Piemonte e Liguria occidentali, mentre i rovesci si estenderanno alle Marche e al nord della Campania.