Legge di Bilancio, Berlusconi: “Ottenuto buoni risultati, ma non la voteremo”

“Non voteremo neppure la fiducia a un governo lontanissimo da noi”: Silvio Berlusconi in videoconferenza con i gruppi parlamentari

Silvio Berlusconi

Siamo soddisfatti di quanto siamo riusciti ad ottenere nella legge di Bilancio, ma non la voteremo né voteremo la fiducia a questo governo. Questo, in sintesi, il messaggio che Silvio Berlusconi ha inviato ai suoi, parlando in videoconferenza ai gruppi parlamentari e alle strutture organizzative del partito.

“Noi non potremo ovviamente votare una legge di bilancio di cui non condividiamo le linee generali, né la fiducia ad un governo lontanissimo da noi, ma possiamo dirci soddisfatti di quello che abbiamo ottenuto per il lavoro autonomo, per le partite IVA, per i professionisti, per i commercianti e gli artigiani, per le categorie che più hanno sofferto le conseguenze della crisi”, ha detto il leader di Forza Italia.

“Voi conoscete bene – ha affermato – le nostre tre grandi battaglie di libertà, oggi più attuali che mai: quelle contro l’oppressione fiscale, contro l’oppressione burocratica, contro l’oppressione giudiziaria”.

Secondo l’uomo di Arcore “l’oppressione burocratica è ancora una volta la chiave delle difficoltà del nostro Paese, che non riesce neppure ad erogare i ristori già stanziati. L’oppressione giudiziaria è un inquinamento della democrazia alla quale tanti italiani hanno già pagato un prezzo altissimo. Per questo saluto come una piccola ma significativa vittoria della civiltà e della libertà quella che abbiamo ottenuto in questi giorni alla Camera con l’approvazione del nostro emendamento che obbliga lo Stato a risarcire le spese legali sostenute da chi alla fine del processo viene dichiarato innocente”.

“Non è l’unico risultato ottenuto in Parlamento – ha detto ancora il Cavaliere – in occasione della manovra di bilancio. Siamo anche riusciti finalmente, dopo tanti sforzi, a far stanziare nuove risorse per la Scuola Paritaria e per riqualificare l’Istruzione Tecnica Superiore. Abbiamo anche ottenuto il rinvio della sugar-tax, il ‘patto fra generazioni’ per aiutare l’occupazione dei giovani, il ‘kit digitalizzazione’ per consentire a chi ha un reddito basso l’accesso alla rete” oltre a “importanti aiuti all’automotive”.