LA SESSUOLOGA | “Sesso a tre? Può salvare una coppia in crisi”

“Una mia paziente volle per forza farlo inserendo un altro uomo oltre al partner. La situazione però le sfuggì di mano…”

La Sessuologa Rosamaria Spina è intervenuta su Radio Cusano Campus e riguardo il trema del sesso a tre ha spiegato: “Il sesso a tre o threesome è una fantasia molto forte e molto comune, ma il numero di coppie che concretizza questa fantasia è minore rispetto alla fantasia stessa. Spesso ci si trova su piani differenti dove uno dei due partner vuole solo accontentare l’altro o l’altra. Ricordo il caso di una coppia che seguivo in terapia. Fu lei ad insistere per un rapporto a tre, lui era molto titubante però era un rapporto apertamente in crisi e lui accettò solo perché pensava che peggio di così non potesse andare. La situazione gli sfuggì completamente di mano e la relazione di lì a breve finì. Mi è capitato invece con coppie che avevano difficoltà sessuali che sceglievano di fare sesso a tre con un uomo esterno trasformato nel ‘salvatore della coppia’. Inserirono quest’uomo nella loro relazione sessuale per superare le loro problematiche a letto. Era però una coppia che relazionalmente parlando era perfetta, avevano solo una problematica di tipo sessuale che hanno risolto in questo modo”.

“Il sesso a tre se non viene condiviso dai partner che lo mettono in atto, ma uno dei due lo fa solo per accontentare l’altro o l’altra, allora diventa pericoloso e già di base la coppia parte con il piede sbagliato perché non c’è condivisione, non c’è complicità e non c’è quel giocare insieme. Il sesso a tre può essere un modo per salvare una relazione quando c’è una base di partenza comune, entrambi devono partire dagli stessi presupposti, devono voler concretizzare la stessa fantasia. Se uno dei due ‘forza la mano’ il rischio è quello di distruggere la coppia e farla crollare”.

“Dovendo dare dei consigli per evitare che il ‘menage a trois’ si trasformi in un disastro per la coppia, possiamo dire che appunto ci deve essere di base un desiderio comune, poi c’è bisogno di non lanciarsi subito nella concretizzazione della fantasia stessa ma pensare a quale persona inserire nel rapporto e frequentarla prima, non perché c’è bisogno di instaurare un’amicizia ma per capire se è allineata con le proprie aspettative, perché potrebbe averne di diverse da quelle della coppia e se emergono durante il rapporto a tre potrebbero fare del male alla coppia stessa”.