L’Isis semina terrore e morte, ma il mondo resta a guardare – di Marco Chierici

Quei codardi criminali dell’isis, che scrivo volutamente minuscolo, quanto minuscolo come un pulviscolo di polvere è il loro cervello, hanno massacrato in Siria quattrocento civili, in maggior parte donne e bambini. Ci troviamo di fronte ad un fenomeno senza precedenti, che forse nemmeno le malvagie forze di Hitler rappresentarono.

L’enorme planetaria vergogna è che il mondo politico cerchi di farci credere che tutti gli eserciti delle forze alleate non siano in grado di fermare quei topi da fogna. Con strafottenza costoro ci mandano immagini e video delle loro eroiche imprese vigliacche e possiamo notare i loro pick up della Toyota e le armi nuove tutte uguali. Qualcuno deve guardarsi allo specchio e sarà giudicato per fortuna dalla giustizia divina e questo qualcuno è riferito a chi rifornisce per il vile denaro questi criminali maledetti, di mezzi e di armi ecc.

Non possiamo credere che gloriosi commandi speciali come i Marines degli Stati Uniti d’America o i Legionari Francesi o i Parà italiani, insieme a tutti gli altri eserciti, come quello britannico, per citarne alcuni, non siano in grado di fermare questa guerra. Tutto il mondo contro uno e non si riesce? Mai accaduto nella storia dell’uomo.

Lo stupore di chi scrive è che i quotidiani e i telegiornali non si meravigliano assolutamente di questa resa inaccettabile. Questo fantomatico stato islamico che cosa vuole dal mondo se non conquistarlo in nome di Allah? La plateale ignoranza di questi animali non consente alle loro minuscole menti di comprendere che la luce divina è una sola e non esiste nessun Dio con il nome che piace a loro, bensì esiste un Dio solo per tutto l’universo.

Spaventoso è assistere a stragi inumane che fanno venire il voltastomaco. Vergognoso e infame è acquistare petrolio dall’isis, vendere armi e automezzi a isis e anche non dire al mondo la verità. Si sa ai piani alti chi li finanza, si sa chi li mantiene, si sa chi si arricchisce con il sangue di innocenti, si sa perché non si fermano, ma al popolo del mondo nessuno lo dice. Ecco, io credo che la giustizia di Dio sarà finalmente una giustizia e si preparino le anime di tutti coloro che hanno responsabilità dirette o indirette su questo massacro senza fine di persone innocenti.

Marco Chierici