Italiani all’estero, giovedì 22 aprile prima riunione del CGIE con il Sottosegretario Della Vedova

Tra i punti all’ordine del giorno, la presentazione del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero al sottosegretario Benedetto Della Vedova; il prosieguo dei lavori preparatori all’Assemblea Plenaria della Conferenza Permanente Stato-Regioni-Province autonome-CGIE

“Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale del conferimento della delega per le politiche rivolte agli italiani all’estero al Sottosegretario Benedetto Della Vedova, da parte del Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Onorevole Luigi Di Maio, inizia ufficialmente la collaborazione del nuovo responsabile con il Consiglio generale degli Italiani all’Estero (CGIE), che ci auguriamo proficua e di successo. Il sottosegretario Benedetto Della Vedova sostituisce il Senatore Ricardo Merlo, che ha ricoperto questo ruolo dall’inizio della XVIII legislatura”. E’ quanto si legge in una nota del CGIE.

Il Comitato di Presidenza del CGIE ha già convocato la prima riunione con il sottosegretario Benedetto della Vedova, che si svolgerà in modalità virtuale, per giovedì 22 aprile, nella quale saranno trattati i temi seguenti:

  • Presentazione del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero al sottosegretario Benedetto Della Vedova
  • Prosieguo dei lavori preparatori all’Assemblea Plenaria della Conferenza Permanente Stato-Regioni-Province autonome-CGIE
  • Rinnovo dei Comites, decreto legge 30 dicembre 2019, numero 162.
  • Preparazione e tenuta delle elezioni nella data indicata dalla DGIT: 3 dicembre 2021. Riforma della legge istitutiva dei Comites e del CGIE.
  • Condizioni sanitarie causate dalla pandemia Covid-19.
  • Sostegni finanziari, medici-sanitari e ripercussioni sociali in loco e per il rientro in Italia dei connazionali, effetti sui servizi consolari causati dalle chiusure di sedi e dalla riduzione dei servizi in presenza.
  • Problemi legati all’applicazione della circolare 3/2020 in materia di promozione della lingua e della cultura italiana; mancanza del coinvolgimento delle rappresentanze degli italiani all’estero nei programmi di promozione integrata legata al Piano per l’export e l’internazionalizzazione del Paese.
  • Quali politiche per gli italiani all’estero nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dell’Italia?
  • Conferenza sul futuro dell’Europa. Proposte per interventi e progetti di interesse per gli italiani all’estero in ambito comunitario: diritti, cultura, sanità, digitalizzazione e transizione anche in ambito sociale.
  • Proposta data convocazione della prossima Assemblea Plenaria del CGIE.
  • Varie e eventuali

“In questa fase di profonda trasformazione sociale – si legge ancora nel comunicato – il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero non lascerà nulla di intentato per sollecitare e incalzare il Governo italiano a far avanzare e aggiornare le politiche a favore dei cittadini e delle istituzioni italiani all’estero”.