Italiani all’estero, Vincenzo Zaccarini coordinatore del CTIM in Europa?

Vincenzo Zaccarini vive e lavora a Londra

Strane cose stanno accadendo a Roma in questi giorni. Mentre gli italiani – quelli che possono permetterselo – pensano a godersi le vacanze estive, nelle stanze dei palazzi della politica romana si stringono accordi e si studiano strategie per il futuro, spesso alle spalle degli elettori.

Il successo di Matteo Renzi alle Europee ha scatenato la corsa a salire sul carro del vincitore. E già si nota come anche alcuni insospettabili sarebbero felici di far parte della squadra capitanata dall’ex sindaco di Firenze: pronti a entrare nel Pd, anche loro che – in certi casi – provengono da quella destra che più destra non si può. Miracoli renziani. Ne riparleremo.

Intanto qui vi raccontiamo alcuni rumors, che riguardano il Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo, quello fondato dal primo e unico ministro degli Italiani nel mondo, Mirko Tremaglia. Rumors che vi consegniamo così come li abbiamo raccolti.

Vincenzo Zaccarini, connazionale residente a Londra, già candidato alle ultime politiche nella ripartizione estera Europa con la lista Monti, sarebbe pronto a diventare il prossimo Coordinatore europeo del CTIM. Zaccarini, imprenditore di successo nel settore dell’import-export di enogastronomia italiana, prenderebbe il posto di Mario Caruso, eletto nel 2013 con Scelta Civica e oggi deputato del gruppo Per l’Italia.

Il passaggio di testimone, raccontano a Italiachiamaitalia.it fonti più che affidabili, ci sarebbe già stato: tuttavia, alcuni articoli, pubblicati proprio sulle pagine del nostro quotidiano online, avrebbero imposto uno “stop” alla staffetta. Parliamo degli articoli con cui abbiamo recentemente criticato con forza Caruso, dopo la sua pessima figura per ciò che ha riguardato l’organizzazione della Festa della Repubblica in Germania (per ulteriori dettagli, leggi qui: La brutta figura di Caruso). "Non vorrei che pensassero che mi dimetto per certi attacchi di certa stampa", avrebbe spiegato Caruso a chi gli sta più vicino.

Abbiamo contattato Zaccarini telefonicamente: da Londra, il connazionale ci ha risposto con un semplice “non ne so nulla e dunque non posso né confermare né smentire”. Abbiamo provato a contattare anche l’On. Caruso, ma senza successo.

Non abbiamo comunque motivo di dubitare delle nostre fonti: il passaggio dovrebbe avvenire nei prossimi giorni, e comunque “molto presto”, ci informano. Non resta altro che aspettare.