Italiani all’estero, sabato il III Congresso MAIE Sudamerica

Mentre la politica italiana appare essere ancora in vacanza; mentre il Parlamento è ancora chiuso per ferie; mentre i vari eletti all’estero continuano a godersi la bella stagione, il MAIE torna al lavoro dopo una breve pausa estiva. Il Movimento Associativo Italiani all’Estero fondato e presieduto dall’On. Ricardo Merlo, dopo avere lavorato sul territorio anche durante le ultime settimane, annuncia il terzo congresso del MAIE Sud America, che si terrà a Buenos Aires sabato 31 agosto, a partire della 9:30 del mattino, nel salone dell’Associazione “La Trevisana” (via Diputado Benedetti 190, alt. Rivadavia 8.400).

Secondo gli organizzatori, al Congresso parteciperanno più di 80 delegati da tutta l’Argentina, oltre ad una nutrita delegazione di coordinatori e militanti da Uruguay, Brasile, Perù, Venezuela, Paraguay e Colombia. Mario Borghese, giovane deputato MAIE, sarà assente ai lavori perché impegnato in una importante missione in Australia presso le comunità italiane locali. Borghese sarà comunque rappresentato da una delegazione guidata dai coordinatori di Cordoba, Rodolfo Borghese e Luis Casanegra.

Il Congresso MAIE Sudamerica si aprirà con la relazione introduttiva di Mariano Gazzola, coordinatore MAIE Argentina, e con gli interventi del Senatore del MAIE Claudio Zin e della Senatrice Mirella Giai (Coordinatrice MAIE America Latina), e dei coordinatori Luis Molossi (MAIE Brasile), Gino Amoretti (MAIE Perù) Aldo Lamorte (MAIE Uruguay), Giuseppe Zanotti (Paraguay) e dei Coordinatori nazionali degli altri paesi dell’America Latina.

Il presidente Merlo, durante il congresso, svolgerà la sua relazione sulla situazione politica in Italia e sulla strategia del Movimento Associativo Italiani all’Estero.

Gazzola spiega: “dopo le ultime elezioni, che hanno visto il MAIE raddoppiare il numero di voti e degli eletti in Parlamento, e dopo l’intensa attività in tutti i paesi latinoamericani che ha caratterizzato gli ultimi mesi, il III Congresso MAIE Sudamerica rappresenterà un’importante verifica dei risultati ottenuti e un momento di riflessione sul futuro, per costruire democraticamente il nostro movimento con l’obiettivo di continuare l’azione di difesa dei diritti e degli interessi degli italiani nel mondo”.

Molossi aggiunge: “Entrerà nel dibattito congressuale anche la questione della rappresentanza, su cui il congresso discuterà le iniziative necessarie per ottenere il maggior successo possibile del MAIE alle prossime elezioni di Comites e CGIE in Sudamerica”.

Merlo è convinto che in occasione del congresso ci sarà un grande partecipazione anche da parte dei connazionali, segno questo – secondo il deputato eletto all’estero – “di una sempre maggiore consapevolezza dei nostri dirigenti dell’importanza di essere uniti per raggiungere l’obiettivo, oggi sempre più necessario, del rafforzamento del MAIE quale concreta alternativa ai partiti tradizionali”.

Dunque, appuntamento per sabato. Oltre alla situazione politica italiana e alle elezioni di Comites e CGIE, tanti altri temi verranno discussi. Un’occasione, quella del III Congresso MAIE Sud America, a cui chiunque si occupi di italiani nel mondo non può non guardare con estrema attenzione.